Mer 28 Set 2022
spot_img
HomeAttualitàCaro energia, l’Europa verso il razionamento...

Caro energia, l’Europa verso il razionamento dell’elettricità nelle ore di picco dei consumi

L’inverno di un’Europa sempre più coinvolta nella guerra in Ucraina sarà anche quello del taglio obbligatorio ai consumi di elettricità, almeno nelle ore di punta.

Obbligatorio ridurre la domanda di elettricità durante le ore di punta. È il punto principale del pacchetto di proposte che la Commissione europea sarà chiamata a varare nel collegio di martedì per ottenere un consistente risparmio energetico.

Saranno i singoli Stati membri a individuare in quali orari tagliare i consumi. E poi, una tassazione straordinaria degli extra-profitti delle compagnie energetiche e il contributo di solidarietà.

Non si parla invece del price cap, il tetto al prezzo del gas, su cui la Norvegia si è espressa a sfavore, anche se la questione sarebbe ancora aperta.

Intanto scende il prezzo del gas sul mercato di Amsterdam. In chiusura di seduta il Ttf, che è il riferimento per il metano europeo, ha perso 7,97% arrivando sulla soglia dei 190 euro (190,59 euro al megawattora) alla vigilia della presentazione del pacchetto di misure della Ue per far fronte alla crisi energetica e al caro energia.