Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeEconomiaEconomia e LavoroJazz’Inn 2022, fabbrica di idee e...

Jazz’Inn 2022, fabbrica di idee e opportunità, è pronta a tagliare il nastro di partenza

Da martedì 27 settembre, alle ore14.00, fino a sabato 1ottobre, l’Antico Granaio di Roseto Capo Spulico ospiterà una fucina di intenti ed eventi, la cui finalità è la creazione di una serie di opportunità e di ponti di fattività, favorendo le volontà che possano valorizzare la creatività, l’iniziativa, lo spirito di innovazione. 

Il tutto attraverso l’incontro tra aziende, amministrazioni pubbliche, ETS, imprenditori, startup, pmi innovative e investitori, finanziatori pubblici e privati, ricercatori e innovatori, guidati da facilitatori della Fondazione AmpioRaggio, diretta da Giuseppe De Nicola.

La VI Edizione di Jazz’Inn, format ideato nel 2017 dalla Fondazione AmpioRaggio, non giunge a caso a Roseto Capo Spulico. Il borgo ionico, sotto la guida del Sindaco Rosanna Mazzia, ha perseguito con risolutezza l’obiettivo di ospitare e contribuire alla realizzazione dell’appuntamento, nell’ambito di un’ottica finalizzata ad affermare con passione che l’innovazione può radicarsi in ogni luogo da cui si può guardare lontano, e immaginare un presente e un futuro diversi per i territori, senza limiti legati a longitudine e latitudine, senza vincoli che escludono le piccole realtà territoriali dai grandi palcoscenici d’opportunità nazionali e internazionali.

Roseto Capo Spulico ha superato ben tre selezioni, venendo scelto tra 59 diversi territori, come casa dove le soluzioni diventano opportunità, l’improbabile diventa possibile, e il confronto e la condivisione di idee e intenti diviene strumento che genera crescita territoriale, imprenditoriale, tecnologica, personale e sociale.

Jazz’Inn è un oceano di opportunità: 

– ospiterà 40 tavoli di lavoro, a cui è ancora possibile iscriversi (Clicca qui), durante i quali aziende, investitori e attori dell’innovazione nazionali e internazionali, professionisti, ETS ed enti pubblici potranno confrontarsi alla ricerca di soluzioni per la crescita e l’open innovation.

– avranno luogo 4 OpenTalks dedicati all’innovazione, al viaggio, agli investimenti, allo sviluppo sostenibile, che si concluderanno con la stesura e la presentazione della Carta di Roseto. 

– realtà del calibro di InvItalia e InfraTel incontreranno gli stakeholder proveniente da tutta Italia per parlare di concrete opportunità, tra innovazione digitale e misure di investimento. 

Questo modello di sviluppo, resiliente e sostenibile, ha già coinvolto oltre 3000 operatori, pubblici e privati, da tutta Italia, generando diversi milioni di euro di investimenti e ricadute, dimostrando dunque che anche i piccoli borghi possono essere capitali di innovazione.  

A chiudere le giornate del Jazz’Inn, in piazza Guiscardo, nel centro storico di Roseto Capo Spulico, quattro concerti Jazz che vedranno protagonisti Sasà Calabrese, Sasà Cauteruccio, Peppe Voltarelli, Francesco Miniaci e Brazialian Duet e The Hoppers Swinging. Piazza Dante, venerdì 30 settembre ospiterà la “Licurdata sotto le stelle”, appuntamento dedicato ai marcatori identitari gastronomici del territorio, mentre sabato 1 ottobre l’Antico Granaio sarà teatro di una vera e propria cena medievale. 

Jazz’Inn 2022: idee sostenibili, obiettivi raggiungibili, soluzioni praticabili e aperte, condivisioni di idee all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione… perché non esistono problemi, ma solo soluzioni!