Ven 2 Dic 2022
spot_img
HomeCronacaPesca illegale nel cosentino, sequestrati 120...

Pesca illegale nel cosentino, sequestrati 120 esemplari di tonno

Prosegue costantemente l’attività di contrasto alla pesca illegale da parte del personale della Guardia Costiera di Cetraro. Nelle ultime ore numerosi i controlli eseguiti alle unità da diporto impegnate nell’attività di pesca non professionale, al fine di accertare eventuali violazioni relative alla cattura di specie ittiche vietate.

Nel corso dell’attività, sono stati sanzionati alcuni diportisti per aver catturato illegalmente quasi 120 esemplari sottomisura di tonno rosso, per un quantitativo totale di oltre 100 kg di prodotto. Il pescato è stato sottoposto a sequestro amministrativo e, dopo essere stato dichiarato idoneo al consumo umano dal personale veterinario dell’ASP di Cosenza, è stato donato agli Enti caritatevoli di zona.

Le attività di vigilanza e controllo lungo tutta la filiera della pesca, condotte dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, proseguiranno anche nei prossimi giorni in tutto il territorio di giurisdizione.

Il lavoro svolto ha l’obiettivo di tutelare la risorsa ittica del tonno rosso perché a rischio estinzione e per la quale la Comunità Europea ha emanato specifiche disposizioni normative per favorirne il ripopolamento.

Si ricorda che per segnalare comportamenti illeciti o situazioni dubbie sono attivi, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, il numero di centralino della Sala Operativa 0982.971415 / 0982.999495, la casella di posta elettronica uccetraro@mit.gov.it e la casella p.e.c. cp-cetraro@pec.mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il Numero Blu 1530.-