Mar 23 Lug 2024
spot_img
HomeCronaca“Cittadella presa d’assalto dai cinghiali”, il...

“Cittadella presa d’assalto dai cinghiali”, il sindacato Csa-Cisal lancia l’allarme

“La Cittadella regionale presa d’assalto dai cinghiali. Nei giorni scorsi un branco di ungulati è stato avvistato sul prato ai lati del viale che conduce agli ingressi della Regione Calabria. Le immagini parlano chiaro, la vicinanza e la numerosità dei cinghiali rappresentano un pericolo per i dipendenti”.

È quanto segnala il sindacato Csa-Cisal. “È da tempo – continua la nota – che molti lavoratori segnalano il rischio derivante da numerosi avvistamenti e presenze di cinghiali nell’area della Cittadella. È il caso che l’amministrazione regionale adotti tutti i provvedimenti utili per garantire la sicurezza dei dipendenti assumendo le contromisure necessarie”.

“Sappiamo – scrive ancora il sindacato – bene che l’elevato numero di cinghiali rappresenta un’emergenza nazionale, tuttavia, chiediamo all’Amministrazione una maggiore attenzione a tutela dei lavoratori per scongiurare pericoli, presumibilmente evitabili. Con ogni probabilità gli animali sono attratti in quella zona dalla presenza nelle vicinanze di cumuli di rifiuti. Tutti indifferenziati e che finiscono al di fuori dei cassonetti.

Dalle immagini è molto probabile che i cinghiali abbiano “banchettato” a dovere. Peraltro, il problema dei rifiuti non smaltiti correttamente nella Cittadella è da anni oggetto di segnalazione del sindacato Csa-Cisal, e tuttora irrisolto.

Non è solo questione di incuria (che poi porta effetti indesiderati come l’arrivo di animali) ma anche di cattivo esempio. Infatti, la Regione fissa le regole che poi i Comuni devono applicare sulla gestione dei rifiuti ma se poi nella stessa Cittadella si presenta questa situazione certamente non è la migliore immagine di “modello” istituzionale.

Attendiamo fiduciosi – conclude il sindacato Csa Cisal – che l’Amministrazione risolva il problema rifiuti e contrasti con efficacia quello dei cinghiali”.