Lun 6 Feb 2023
spot_img
HomeSportCalcioCosenza calcio, Viali: "Interrompere la serie...

Cosenza calcio, Viali: “Interrompere la serie negativa”

La pausa del campionato ha permesso al Cosenza di lavorare molto, come sottolineato da Viali in conferenza questa mattina, in vista della sfida contro il Benevento, snodo fondamentale per il campionato rossoblù.

A livello fisico la squadra ha sfruttato la pausa per lavorare bene, non vediamo l’ora di interrompere la serie negativa di risultati che per un motivo o per l’altro, che non stiamo qui a spiegare anche perché parliamo sempre tanto, dobbiamo – al di là delle chiacchiere – bisogna interromperla già da domani”.

Durante la conferenza stampa è stato inevitabilmente affrontato anche il discorso mercato partendo proprio dall’arrivo fresco di giornata Cortinovis – sul quale Viali si è espresso positivamente.  “Sta bene sotto l’aspetto fisico, non ha fatto tanto minutaggio ma oggi si è già allenato con noi dimostrando una condizione fisica personale giusta e siamo felici che sia venuto a darci una mano. Per me è un ‘tuttocampista’ che può essere utilizzato sia nella fase alta che bassa, oltre a qualità ha anche una buona gamba. È stato preso sicuramente per aumentare la qualità negli ultimi metri”.

Dubbi diradati anche per quanto riguarda Micai che “domani sarà il titolare”. Per quanto riguarda il mercato, “la strategia è quella di cercare cinque o sei elementi per migliorare i difetti che abbiamo dimostrato in questa prima parte di campionato. Ma come si vede, il mercato – nonostante la tempestività della società – è bloccato. Due colpi forse li abbiamo fatti solo noi”.

Sulla situazione attuale che sta attraversando il Cosenza Viali precisa che sia normale  “sentire tutti il peso della classifica perché siamo qui per cercare di raggiungere un obiettivo importante. Gli ultimi risultati ci hanno fatto arrabbiare molto e non siamo soddisfatti. Quando le cose non vanno bene ognuno di noi è dispiaciuto. Ci rendiamo conto che i nostri tifosi non possono essere contenti della situazione, ma dobbiamo essere bravi a conviverci con grande equilibrio e soprattutto non farci condizionare sotto il punto di vista delle prestazioni”.

Per quanto riguarda la sfida di domani contro il Benevento “i ragazzi sanno come affrontare la partita, l’atteggiamento ci ha condizionato e sporcato le partite anche quando le abbiamo fatte molto bene.

L’atteggiamento secondo me la squadra lo ha dimostrato, ma a sprazzi. Nel senso che nei momenti delicati delle gare a volte ci siamo persi; quindi, più che l’atteggiamento, abbiamo bisogno di fare il salto di qualità nel vivere la partita perché anche quando siamo dentro la partita con la possibilità di andare in vantaggio (come a Cagliari) noi non segniamo e poi dopo aver subito il gol usciamo dalla partita.

In questi piccoli momenti dobbiamo fare il salto di qualità perché è inaccettabile fare tanta fatica e poi portare a casa zero. Ora le chiacchiere sono finite o si fanno risultati o si fa male, questo è il senso con cui dobbiamo convivere io e i miei giocatori”.