Ven 8 Dic 2023
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbiente“Puliamo il Mondo 2023”: Casali del...

“Puliamo il Mondo 2023”: Casali del Manco aderisce all’iniziativa di Legambiente.

L’Amministrazione comunale di Casali del Manco aderisce a “Puliamo il Mondo 2023”, l’iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia dal lontano 1993 da Legambiente.

Parte tutto dai giovani, perciò quest’anno si è pensato di organizzare l’evento in collaborazione con i due Istituti Comprensivi di Casali del Manco, coinvolgendo oltre 300 studenti, in più parteciperanno all’iniziativa anche le diverse Associazioni del territorio che si occupano di ambiente.

“Il Comune di Casali del Manco aderisce con convinzione alla campagna di Legambiente. “Puliamo il Mondo” non è solo un’iniziativa simbolica, ma rappresenta un’azione concreta di attenzione verso il nostro territorio e di rispetto per l’ambiente – dichiara Francesca Pisani, Sindaco del Comune di Casali del Manco.”

L’Amministrazione, dunque, si fa promotrice diretta di buone pratiche a favore dell’ambiente consapevole dell’importanza dell’educazione ambientale.

“Abbiamo aderito con convinzione all’iniziativa – evidenzia l’Assessore all’ambiente Gianluca Ferraro – perché crediamo che promuovere una cultura di rispetto dell’ambiente, soprattutto attraverso piccoli gesti quotidiani, sia importante. Proprio per questo “Puliamo il Mondo” è organizzata coinvolgendo le scuole del territorio ma anche le famiglie. Come Comune ci stiamo muovendo in diverse direzioni per contrastare il problema dell’abbandono e della gestione dei rifiuti in generale”.

Dunque, da parte dell’Amministrazione comunale un appello rivolto a tutti, a partire dai più giovani coinvolti tramite gli Istituti scolastici, con l’intento di sviluppare consapevolezza civica per il luogo in cui si vive e rispetto per l’ambiente che ci circonda.
Le giornate dedicate a “Puliamo il Mondo” saranno tre, 28-29-30 settembre 2023, con in programma una serie di appuntamenti: convegni, passeggiate ecologiche, giochi educativi e tanto altro.

Tutti potranno dare il proprio contributo: scuole, famiglie, associazioni, cittadini volontari.