Mar 23 Lug 2024
spot_img
HomeAttualitàGiorgia a Cosenza, ecco i divieti...

Giorgia a Cosenza, ecco i divieti di sosta e di transito per il concerto di Capodanno

Il Comando della Polizia Municipale, in occasione del concerto di Capodanno dell’artista Giorgia, in programma nella notte di San Silvestro in Piazza dei Bruzi, ha disposto, con apposita ordinanza, di adottare un temporaneo dispositivo di traffico, al fine di consentire la regolare preparazione e il regolare svolgimento della manifestazione, nonché per garantire le migliori condizioni di sicurezza ai partecipanti all’evento e agli utenti della strada.

Il provvedimento è stato assunto, tenuto conto delle esigenze viabilistiche e tecnico-logistiche degli organizzatori e preso atto delle richieste delle autorità pubbliche rappresentate nelle diverse riunioni tecniche convocate e presiedute dalla locale Autorità di Pubblica sicurezza.

In particolare, l’ordinanza della Polizia Municipale dispone, dalle ore 9,00 del 31 dicembre 2023 alle ore 8,00 del 1° gennaio 2024, l’istituzione del divieto di sosta con rimozione, su ambo i lati, su:

-Corso Umberto, da via Pasubio a via Monte Baldo;

-Corso Umberto, da via Monte Baldo a via Trento, eccetto per i veicoli al servizio delle persone con disabilità;

– Via Sertorio Quattromani, per tutta la sua estensione;

– Largo dei Visigoti, da via Sertorio Quattromani a Piazza Crispi;

– Piazza XX Settembre;

– Piazza dei Bruzi;

– Via Alarico;

– Piazza Matteotti, per tutta la sua estensione;

– Viale Trieste (nel tratto compreso tra Piazza Matteotti e via Montesanto);

– Piazza della Vittoria/Montesanto, da viale Trieste a Corso Umberto;

– Piazza Giacomo Mancini, da via 24 Maggio a viale Trieste;

– Via Trento, per tutta la sua estensione;

– Via Davide Andreotti (nel tratto compreso tra via Monte Baldo e via Trento);

– Vico II Rivocati;

– Largo S.Giuliani, per tutta la sua estensione;

– Via San Nicola;

– Via San Martino;

– Via Monte Baldo, da Corso Umberto a via Davide Andreotti;

– Via Piave, da via Montesanto al civico n.16;

– Via Gaspare Conforti/via Isonzo, da via 24 Maggio al civico n.24.

L’ordinanza della Polizia Municipale istituisce, inoltre, dalle ore 13,00 del 31 dicembre 2023 alle ore 8,00 del 1° gennaio 2024, il divieto di transito, eccetto gli autorizzati, su:

– Piazza dei Bruzi;

– Piazza XX Settembre;

– Corso Umberto, da via Pasubio a Piazza dei Bruzi;

– Via Sertorio Quattromani;

– Via Alarico;

– Piazza Matteotti;

– Viale Trieste, da Piazza Matteotti a via Montesanto;

– Piazza della Vittoria/Montesanto, da viale Trieste a corso Umberto;

– Via Trento;

– Via Davide Andreotti, da via Monte Baldo a via Trento;

– Vico II Rivocati;

– Via San Nicola;

– Largo S.Giuliani;

– Via San Martino;

– Via Monte Baldo, da corso Umberto a via Davide Andreotti;

– Via Piave, da via Montesanto al civico n.16.

– Via Gaspare Conforti/via Isonzo, da via 24 Maggio al civico n.24.

Tali limitazioni provvisorie saranno rese note con l’apposizione della necessaria segnaletica di preavviso, prudenza, prescrizione, pericolo, indicazione e sbarramento, da parte del reparto segnaletica del Comune.

Nel corso dell’evento, gli agenti di polizia stradale in servizio, sentito il responsabile di Pubblica Sicurezza, adotteranno, per motivi contingenti, le appropriate misure di regolazione del traffico ed ogni altro opportuno provvedimento che la situazione dovesse richiedere atto a garantire la sicurezza stradale e la pubblica e privata incolumità, compresa l’eventuale autorizzazione alla circolazione di veicoli nelle aree sottoposte a limitazione.

Le linee di trasporto pubblico subiranno quelle modifiche di percorso e di fermata che si renderanno necessarie durante lo svolgimento della manifestazione.

Nell’ambito della selezione dei veicoli autorizzati alla circolazione nelle aree sottoposte a limitazione sono ricompresi i veicoli di soccorso e servizio tecnico urgente di cui all’articolo 177 del Codice della Strada e quelli dei fornitori di servizi pubblici di rimozione, manutenzione (compreso ripristino stradale), assistenza sanitaria che abbiano la necessità concreta ed attuale di effettuare interventi urgenti nelle zone interessate, con facoltà, da parte del personale preposto alla vigilanza, di verificarne la congruità.