Mer 17 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàSolidarietàVacanze solidali per bimbi provenienti da...

Vacanze solidali per bimbi provenienti da paesi in guerra, in Sila ne arrivano 50

L’iniziativa “È più bello insieme” intende offrire un periodo di vacanza e di serenità in Italia a bambine e bambini ucraini allontanandoli dai contesti di guerra da cui provengono.

Un programma avviato nel 2022, subito dopo lo scoppio della guerra in Ucraina, sostenuto dalla Conferenza Episcopale Italiana che ha permesso di accogliere fino ad oggi più di 700 tra minori e adulti accompagnatori (di cui 600 la scorsa estate) e che anche quest’anno, dal 15 giugno al 30 agosto consentirà ad altrettanti minori, con i loro accompagnatori, in periodi e luoghi diversi, di trascorrere una vacanza in Italia lontani dalla guerra e dalla difficile condizione che vivono oramai da più di due anni.

Durante l’estate 2024 i minori verranno accolti anche da alcune Caritas calabresi. Il 24 giugno 2024, la Parrocchia dei Ss. Roberto e Biagio di Camigliatello ospiterà cinquanta bambini ucraini. La giornata, intitolata “Speciale Day”, è organizzata da Padre Raffaele di Donna insieme al gruppo parrocchiale. I bambini della parrocchia coinvolgeranno i loro coetanei ucraini in momenti di divertimento presso il Parco Avventura Lupo Ezechiele di Camigliatello Silano. La giornata comprenderà attività avventurose e un pranzo presso il ristorante del parco.

L’obiettivo è offrire a questi bambini, provenienti da un territorio devastato dalla guerra, una giornata di svago e serenità. Padre Raffaele ha sottolineato l’importanza di creare momenti di felicità per i meno fortunati, specialmente in tempi difficili. Il coinvolgimento dei bambini della parrocchia mira a promuovere valori di solidarietà e amicizia.

Il Parco Avventura Lupo Ezechiele offre un ambiente ideale per attività all’aperto, combinando avventura e sicurezza. I bambini potranno godere di percorsi tra gli alberi, zip-line e altre attrazioni che permetteranno loro di dimenticare, anche solo per un giorno, le difficoltà che hanno affrontato.

La parrocchia, con questa iniziativa, non solo dona un giorno di felicità ai bambini ucraini, ma rafforza anche i legami all’interno della comunità locale. Il coinvolgimento attivo dei parrocchiani e dei loro figli sottolinea l’importanza di aiutarsi reciprocamente e di costruire un futuro migliore insieme.

La giornata organizzata dalla Parrocchia dei Ss. Roberto e Biagio sarà un evento indimenticabile per i bambini ucraini, grazie all’impegno e alla dedizione di Padre Raffaele di Donna e del suo gruppo parrocchiale.