Sab 20 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàTorna l’estate del Parco Archeologico di...

Torna l’estate del Parco Archeologico di Sibari: favole giapponesi e visita al nuovissimo Sylab

Inizierà sabato (domani) l’estate del Parco archeologico di Sibari e lo farà con una eccezionale giornata al Museo archeologico nazionale: al mattino favole giapponesi per i bambini, poi, nel pomeriggio, convegno #nonrompeteci e, in serata, gran finale con visita ai depositi ed al nuovissimo SybLab, il laboratorio di digitalizzazione del Pas.

Si partirà alle 11 con i Koinobori, l’usanza più significativa e gioiosa della “Festa dei bambini” in Giappone, che consiste nel far volare al vento enormi carpe di carta o di stoffa dipinte a colori vivaci, che ondeggiano come nuotassero nell’aria. Al Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, con Casa Naima, si farà festa alla maniera giapponese, grazie a un laboratorio creativo per bambini dove dare forma alle carpe colorate da lasciar “nuotare” in aria e con tanti racconti da ascoltare. A seguire, poi, si terrà una riflessione con Domenico Cosentino, autore del libro “Verde Oregon”, dedicata ai visitatori adulti.

Nel pomeriggio, ancora, a partire dalle 17,30 si tornerà a discutere di contrasto alla violenza di genere. I Parchi archeologici di Sibari e Crotone e il distretto Sud-Ovest della Federazione Italiana Donne Arti Professioni ed Affari (Fidapa), infatti, sono al lavoro insieme per compiere nuove azioni attraverso la cooperazione, mettendo in rete le donne della Magna Grecia e recuperando proprio il fondamentale ruolo che esse avevano nell’antica Sybaris. Sarà questo l’obiettivo del convegno dal titolo “Sybaris: la storia è femmina. Fonti, reperti e racconti di donne della Magna Grecia”.

Il meeting rientra, oltre che tra le iniziative di #nonRompeteci, la serie di azioni concrete per contrastare la violenza di genere volute dal Parco archeologico di Sibari, anche nel tema internazionale FIDAPA 2 “Nuove azioni attraverso la cooperazione” 2021-2024.

Ma la grande, e imperdibile, novità del fine settimana sarà il ritorno di “Una notte in riserva” edizione estate. «Stavolta – ha spiegato il Direttore dei Parchi Archeologici di Crotone e Sibari Filippo Demma – vi porteremo dentro al nostro nuovissimo SybLab, il laboratorio di digitalizzazione, e vi presenteremo antichissimi reperti inediti dagli scavi più recenti. Addirittura da quelli ancora in corso».

L’apertura serale straordinaria dei depositi del Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide prevede due visite guidate alle 20:00 e alle 21:30. Per informazioni e prenotazioni si può contattare il 3371603495 e con l’occasione si potrà anche acquistare la PAS Community Card che sarà fondamentale per chi vorrà accedere anche agli eventi estivi.

Quello di sabato, infatti, sarà solo un succulento assaggio: le porte del Parco Archeologico di Sibari resteranno aperte tutta l’estate con ben tre rassegne di spettacoli che confluiranno in quello che sarà il programma di #sibarinprogress2024 la serie di spettacoli teatrali, concerti, mostre, performance, incontri, visite guidate, laboratori e degustazioni che faranno parte dell’edizione 2024 di “#sibarinprogress, lo spettacolo della cultura”.

Quest’anno, infatti, il cartellone estivo sarà più ricco e diviso in tre sezioni: Sybaris Folk – vera novità rispetto al 2023 –, Sybaris Arte e Magna Graecia JazzFest e anche gli ospiti saranno tutti di livello: Danilo Rea, Egberto Gismonti, Fabrizio Bosso meets Walter Ricci Trio, un tributo a Bill Evans (per il “Magna Graecia JazzFest”), Carmine Abate & Cataldo Perri Calarbresh, Scarlet Rivera Folkband e Peppa Marriti Band (per “Sybaris Folk”), i concerti di Noa, Marina Rei, Suoni di Sybaris e tanto teatro con “Da Cassandra e Medea a Tosca e Turandot”, Canto alla durata (con Franco Brambilla), e Sebastiano Somma (per “Sybaris Arte”).

«Dopo il successone della passata edizione – ha concluso il direttore Demma – anche la prossima, quindi, sarà un’estate all’insegna dello spettacolo della cultura. Consiglio a tutti di seguire i nostri canali social perché a breve pubblicheremo il programma dettagliato e completo di artisti, orari e date».