Mar 23 Lug 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteIl Masistro Park: luogo fresco e...

Il Masistro Park: luogo fresco e magico dal quale si possono ammirare Jonio e Tirreno

Ribadisce la forte capacità delle donne e uomini del Sud di saper valorizzare il bene comune ereditato nel rispetto della sostenibilità e, soprattutto, dando impulso a quella promozione e capacità d’inclusione dello stesso. 

E’ quanto rappresenta nel settore occidentale calabrese del Parco Nazionale del Pollino, a 1250 metri sul livello del mare ed a pochi chilometri dal centro storico di Saracena, famosa per l’olio ed il moscato, il Masistro Park Al di Là dei Faggi : un eden per tutti. Qui, si possono trascorrere ore di relax e di sano refrigerio, specialmente in questi giorni di afa. L’area è aperta dalle ore 9,30 alle ore 17,30 tutti i giorni.

Lo abbiamo sperimentato di persona, con alcuni amici, grazie ad un momento vissuto in questi luoghi che ci hanno rilanciato cosa offre da sempre l’Appenino meridionale tra le sue ”pieghe” millenarie ricche di storia, tradizione e di Comunità con un forte senso di appartenenza del loro Territorio.

Otto i giovani che gestiscono questa  impresa che mette a disposizione di chi si addentra, a fronte di una modica spesa a persona, servizi (l’attuale amministrazione municipale ha recuperato alcune casette portando la corrente e realizzando bagni con docce per offrire una buona permanenza), area camping, area picnic, centro escursioni a piedi e in ebike, cinque percorsi acrobatici di vario livello grazie a camminamenti creati in sicurezza tra una vetusta faggeta, composta da alberi di straordinaria grandezza e longevità, molti dei quali monumentali.

Non a caso l’area è tra le più interessanti dell’intero Parco Nazionale del Pollino anche per la fauna selvatica che accoglie e per i tre grandi pianori in cui si articola. Degno di nota il vicino Piano di Mezzo in cui si crea un bellissimo laghetto presente in tutte le stagioni dell’anno, tranne in estate, e il maestoso Piano Grande. Intorno le cime gli fanno da corona con il nome di “Monti della Luna”, richiamando un paesaggio lunare.

La cima più alta, a 1436 metri slm, è raggiungibile da Masistro Park con un facile trekking di circa 1 ora circa. In vetta insiste un punto dell’Istituto Geografico Militare e su ogni vetta che si presenta lì vicino si possono ammirare , insieme, lo Ionio e  il Tirreno che bagnano le coste calabresi.