Home Attualità Spettacolo David di Donatello, Marcello Fonte candidato...

David di Donatello, Marcello Fonte candidato come migliore attore

Quando la favola diventa realtà. A volte il caso ci mette lo zampino e riesce a creare storie incredibili che sembrano essere prese direttamente da un film. È proprio il caso di dirlo visto che Marcello Fonte, ha alle sue spalle una storia a dir poco sbalorditiva.

Un uomo semplice, del popolo, cresciuto tra le lamiere di una discarica in Calabria e che ha passato la vita abitando in case fatiscenti svolgendo una miriade di lavoretti saltuari. Salito sul palco al Festival di Cannes e premiato con la Palma per miglior attore in “Dogman”  da Roberto Benigni, Fonte ha detto: «Quando abitavo in una baracca e sentivo la pioggia cadere sopra le lamiere mi sembrava di sentire gli applausi. Adesso quegli applausi sono veri, siete voi. E io sento il calore di una famiglia. Mi sento a casa, la mia famiglia è il cinema».

Il successo di Dogman e di Marcello Fonte non si ferma più. L’attore reggino infatti ha ottenuto la candidatura come migliore attore per i David di Donatello, tra i premi del cinema italiano più ambiti in assoluto. Concorrenza tosta per Fonte, che dovrà vedersela con Riccardo Scamarcio per Euforia, Luca Marinelli per Fabrizio De André- Principe Libero, Toni Servillo per Loro e Alessandro Borghi per Sulla mia pelle. Dogman di Matteo Garrone ha ottenuto il numero più alto di candidature, ben 15. Segue Capri Revolution di Mario Martone che si attesta a 13.