Gio 2 Feb 2023
spot_img
HomeCronacaSpaccio di droga a Catanzaro, condannati...

Spaccio di droga a Catanzaro, condannati due fratelli

Condanna di 5 anni e quattro mesi di reclusione per un giovane catanzarese Nicola Manetta accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina. Il Gup del Tribunale di Catanzaro, Antonio Battaglia, ha emesso sentenza di condanna anche nei confronti di Roberta Manetta, sorella di Nicola, quantificata in due anni e 8 mesi. Il Pubblico Ministero aveva avanzato una richiesta di condanna rispettivamente di 8 anni per Nicola Manetta e di 5 anni e 4 mesi per Roberta Manetta.

I due fratelli erano stati sottoposti nel febbraio dello scorso anno ad un controllo da parte dei Carabinieri, i quali avevano rinvenuto custoditi all’interno di un telefono cellulare sprovvisto di batteria, tre involucri contenente sostanza stupefacente, risultata all’esito dei test, di tipo cocaina. Le operazioni venivano successivamente estese all’abitazione di Nicola Manetta Nicola, un edificio in via di ristrutturazione, all’interno della quale i militari trovavano la sorella Roberta con uno zaino nero in mano intenta a nascondersi tra alcuni scatoli presenti in casa. All’interno dello zainetto venivano ritrovati due foglietti manoscritti riportanti dei nomi generici con a fianco delle cifre, un pacchetto di sigarette vuoto contenente 8 involucri termosaldati di colore bianco per un peso complessivo di 3.40 gr.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Antonio Ludovico, Piero Chiodo e Mario Prato del foro di Catanzaro.

Luana Costa