“La Scatola Magica”: pienone nella Feltrinelli di Cosenza

6

Brenda e Peter Milner, Costantino Economo, Wilder Penfield, nomi forse poco noti al grande pubblico, sono in realtà i pionieri di una delle più importanti e dinamiche discipline scientifiche del nuovo millennio: le neuroscienze. Antonio Cerasa, neuroscienziato e ricercatore al Cnr, ha discusso proprio di questa materia nella libreria Feltrinelli, partendo dal suo ultimo lavoro letterario, scritto insieme a Francesco Tomaiuolo, curato da Massimo Temporelli ed edito da Hoepli: “La Scatola Magica: all’origine delle neuroscienze”, in cui racconta come siano nate e si siano sviluppate le idee degli stessi Milner, Economo, Penfield e di altri protagonisti delle neuroscienze, destinate a rivoluzionare scienza e medicina. Dai loro studi derivano le attuali tendenze e linee di ricerca, proiettate al futuro, come la teoria dell’universo frattale e l’intelligenza artificiale. Insieme a Cerasa, dopo i saluti di Francesca Branca della Feltrinelli, si sono avvicendati lo psicobiologo Francesco Bruno e il neuropsicologo Fabio Pirrotta che hanno raccontato le proprie esperienze professionali e di come le neuroscienze influenzino le rispettive attività, il tutto dialogando con la numerosa e sempre desta platea. Lo scritto ha generato una serie di discussioni di altro profilo che hanno dato vita a interessanti spunti di riflessione. Antonio Cerasa ha spiegato dettagliatamente le neuroscienze, una disciplina che ormai abbraccia tutti i domini: «Il mondo è pronto per accogliere le neuroscienze e i suoi studi, questa disciplina che nasce nel 1969 con un solo scopo: aiutare l’essere umano a vivere meglio». Nel suo volume Cerasa è riuscito a riunificare migliaia di ricerche in una visione comune. Oltre al titolo che ha dell’emblematico, le neuroscienze ne “La scatola magica” si approcciano a questa difficile quanto affascinante materia che studia i vari processi della neurologia, paragonandola a quel momento importante in cui il bambino, trovandosi davanti al regalo di Natale, non vede l’ora di scartarlo. Illuminante come sempre, Cerasa ha trattato tutti gli aspetti legati alla nascita delle neuroscienze e gli eventi, a volte casuali e fortuiti, che hanno condotto a importanti scoperte, a intuizioni geniali e collaborazioni feconde.

A.S.

Pubblicità