Da Catanzaro parte la proposta di estendere la rottamazione ter

6
rottamazione-cartelle-equitalia
proposta-rottamazione-ter-cartelle-equitalia-catanzaro

Estendere i benefici della rottamazione ter anche per i concessionari morosi dei chioschi comunali dando loro la possibilità di regolarizzare la propria posizione. E’ questa la proposta che la Commissione attività produttive ha inteso sottoporre al settore patrimonio e all’ufficio tributi esprimendo la volontà unanime di tutti i componenti dell’organo consiliare. Il presidente Enrico Consolante, affiancato dal vice Antonio Angotti hanno, quindi, formalizzato una richiesta ufficiale dopo un lungo iter di discussione portato avanti su impulso del consigliere Filippo Mancuso.

“Sulla scorta dell’adesione alla rottamazione ter già deliberata dal Consiglio comunale – spiega Consolante – per par condicio, la Commissione ha ritenuto opportuno chiedere agli uffici competenti la possibilità di riaprire i termini per la regolarizzazione delle posizioni debitorie con il pagamento di quanto dovuto da parte dei concessionari dei chioschi, senza sanzioni e con eventuale rateizzazione. Una proposta che potrebbe trovare attuazione considerando i canoni concessori alla stessa stregua degli altri tributi comunali e, quindi, sottoposti alle medesime condizioni previste per la definizione agevolata. Così facendo l’amministrazione verrebbe incontro ai bisogni dei contribuenti, nell’ottica della pace fiscale, fermo restando che all’eventuale mancato pagamento anche di una sola rata, senza indugio, l’ufficio proceda alla revoca della concessione e alla contestuale messa a bando dei chioschi”.

Pubblicità