Gio 13 Mag 2021
Advertising
Home Attualità L'Istituto "della Valle" onora il Bicentenario...

L’Istituto “della Valle” onora il Bicentenario de L’infinito di Leopardi (Video)

Musica e non solo: l’Istituto di Istruzione Superiore “Lucrezia della Valle” di Cosenza è stato protagonista martedì scorso nel Teatro Comunale “Alfonso Rendano”, di un Gran Galà Musicale, “Notte di note”,  in occasione del Bicentenario de L’infinito di Giacomo Leopardi.

“A coronamento del cammino di un anno” ha sottolineato Loredana Giannicola, Dirigente scolastico dell’IIS della Valle, “gli studenti, insieme ai loro insegnanti, hanno proposto una serata che, ha unito poesia, musica e arti figurative” Una efficace sintesi culturale dei diversi percorsi di studio che costituiscono l’offerta formativa del della Valle. A patrocinare l’evento l’Amministrazione Comunale; in sala presenti il Prefetto, Paola Galeone e il Questore, Giovanna Petrocca, due istituzioni con le quali l’Istituto ha collaborato per importanti iniziative e con le quali si è creata una profonda intesa istituzionale a favore della formazione e della crescita dei ragazzi che frequentano lo storico Istituto di Piazza Amendola.

Grande intesa anche con l’Ufficio Scolastico Regionale: presente la Referente regionale e Coordinatrice delle Consulte studentesche calabresi, Franca Falduto, che ha celebrato assieme al della Valle la giornata dell’Arte  e il Bicentenario della composizione dell’Infinito di Giacomo Leopardi.

All’ingresso del teatro, gli studenti dell’indirizzo artistico dell’Istituto hanno proposto un’estemporanea di pittura e scultura ispirata appunto a L’infinito del Poeta di Recanati, sulla cui opera è intervenuto Mario Bozzo, già docente di Lingua e letteratura italiana, soffermandosi sugli “Spunti di modernità nel pensiero di Leopardi”.

Brani tratti dai vari repertori hanno animato una serata vivace: le diverse formazioni musicali del “Lucrezia della Valle” hanno eseguito brani dei repertori classico, contemporaneo, jazz, pop. L’Orchestra, diretta dal Maestro Francesco Mazzei; il Coro, diretto dal Maestro Saverio Tinto; l’Orchestra d’Archi, diretta dai Maestri Giuseppe Miele e Francesco Lamanna; il Gruppo di Percussioni, diretto dal Maestro Angelo Monaco; la Jazz Band, diretta dal Maestro Aldo Pietramala; il Gruppo Rock, diretto dal Maestro Giuseppe Di Nardo. Durante la serata c’è stato spazio anche per il ricordo dello scultore Pino Miniaci, docente del Liceo artistico, recentemente deceduto: alcune sue opere sono state esposte in teatro e il Laboratorio di arti figurative e scultoree è stato intitolato all’Artista scomparso.