Sab 6 Giu 2020
Advertising
Home Costume & Società BoCs Art, il finissage dell’ultima residenza...

BoCs Art, il finissage dell’ultima residenza internazionale e multietnica

- Advertisement -

Si conclude venerdì 28 giugno la terza residenza artistica del 2019 ai BoCs Art di Cosenza. Il finissage è previsto sul lungofiume Norman Douglas a partire dalle 18 per salutare gli artisti secondo un rito ormai consolidato e visitare gli atelier con le loro opere.A vivere e animare questo luogo dalla pura atmosfera creativa, nella  circostanza sono stati nomi provenienti da varie parti del mondo come il Brasile, la Francia, la Spagna, gli Stati Uniti, oltre che da varie città italiane.
Si tratta di una residenza internazionale multietnica, un bacino di talenti che nella permanenza a Cosenza e nel contatto diretto con il territorio danno conto della nostra contemporaneità nel e dal mondo.
Un mondo aperto, dunque, rappresentato dagli artisti Margaux Bricler, Gianluca Brando, Chiara Capellini, Antonio Catelani, Alice Guareschi, Debora Hirsh, Iva Lulashi, Giulia Maiorano, Pantani-Surace (Lia Pantani e Giovanni Surace), Pau Masclans, Matteo Pizzolante, Premiata Ditta (Vincenzo Chiarandà e Anna Stuart Tovini), Shannon Pultz, Sergio Racanati, Patrick Shmidt, Toni Zappone.

In quest’ultimo periodo di residenza, sono state create intense pitture di paesaggio e ritratti, sculture di corpi e parti di esse, disegni come tracce dell’esistenza, fotografie di nature morte, installazioni ambientali, video sulla città, performance di corpi attivi.
Per ammirare le opere dal vivo, l’appuntamento è quindi fissato alle 18 dell’ultimo venerdì di questo giugno.