Cdm: sciolto Sinopoli, proroga ai commissari in altri quattro comuni calabresi

comune sinopoli

Il Consiglio dei ministri, su proposta del titolare del dicastero dell’Interno Matteo Salvini, ha disposto lo scioglimento del Consiglio comunale di Sinopoli, nel Reggino, affidandone la gestione a una Commissione straordinaria per un periodo di diciotto mesi.
La notizia è stata diffusa da Palazzo Chigi nel comunicato relativo all’ultima seduta del Consiglio dei ministri.

Il provvedimento – si legge nella nota – è stato preso “tenuto conto che, all’esito di approfonditi accertamenti, sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono il buon andamento dell’azione amministrativa”.

Il Consiglio dei ministri ha inoltre confermato la proroga di sei mesi della gestione commissariale in altri otto comuni “in considerazione della necessità di completare l’azione di ripristino dei principi di legalità”. Degli otto comuni, quattro si trovano in Calabria.

I commissari prefettizi rimarranno dunque in carica nei comuni di Mattinata (Foggia), Bompensiere (Caltanissetta), Caivano e Calvizzano (Napoli), Scilla (Reggio Calabria), Strongoli (Crotone) e in due comuni del Vibonese, Briatico e San Gregorio d’Ippona.

Articolo precedenteMarano Principato, salta il Consiglio per il numero legale
Articolo successivoRebecca Zaffino, la giovane promessa cosentina incanta ( video)