Home Attualità Spettacolo A Figline Vegliaturo, secondo appuntamento per...

A Figline Vegliaturo, secondo appuntamento per “Scenari di luna – Festival delle arti”

Secondo appuntamento per “Scenari di luna – Festival delle arti”, la rassegna che si tiene a Figline Vegliaturo con la direzione artistica di Vera Segreti. Domenica 1 settembre, con inizio alle 21.30, andrà in scena il Libero Teatro con “Prove aperte” scritto e diretto da Max Mazzotta che sarà in scena insieme a Graziella Spadafora e Paolo Mauro. L’ingresso è gratuito per un festival fortemente voluto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Fedele Adamo con il prezioso supporto della delegata alla cultura Alba Carbone.

«Sono molto soddisfatta di questa collaborazione con il Comune di Figline Vegliaturo – racconta il direttore artistico Vera Segreti – L’obiettivo della cooperativa teatrale “Teatro in note” e quello dell’amministrazione comunale è identico: portare il teatro in questo bellissimo paese per tutto l’anno. “Scenari di luna” è solo il primo passo di un progetto più ampio che porterà alla costituzione di una vera e propria officina delle arti con spettacoli, concerti, mostre, presentazioni di libri e molto altro. Fa molto piacere sapere che qui a Figline viene apprezzato il grande lavoro che negli anni ha svolto “Teatro in note” e che abbiano deciso di affidarsi alla nostra esperienza per far le giovani generazioni e non solo. Possiamo fare grandi cose in questo territorio con il coinvolgimento di tutti e con la qualità degli artisti che coinvolgeremo nel progetto».

Domenica 1 settembre, dunque, sarà la volta di “Prove aperte”. Lo spettacolo racconta le vicende di tre teatranti calabresi Mimì, Cocò e Carminuzzu (folle regista dei nostri tempi), alle prese con l’allestimento di uno spettacolo da rappresentare in un importante teatro con pochi giorni a disposizione e con una compagnia ridotta al minimo indispensabile.