Dom 21 Apr 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàCulturaRadicamenti: in anteprima la video intervista...

Radicamenti: in anteprima la video intervista a Morgan. CDN ha assistito alle prove!

“Come un cammello in una grondaia”, cantava Franco Battiato. Un brano amato e riarrangiato da Marco Castoldi – in arte Morgan – e che in qualche modo, date le note vicissitudini familiari che lo stanno attraversando, rappresenta lo stato d’animo attuale dell’artista milanese che però e non pensa ad altro che al concerto di questa sera. Sì, perché Morgan è da poco arrivato a Mendicino per “Radicamenti” e in esclusiva a Calabriadirettanews, subito dopo le “prove”, ha salutato i calabresi e ha  confidato di esser rimasto piacevolmente stupito dalla Calabria Orchestra, anche questa sera protagonista del concerto, prima alle ore 21 e 30 e poi, a seguire, insieme allo stesso Morgan in Piazza Duomo.

Il sindaco di Mendicino, Antonio Palermo, ha espresso la propria soddisfazione per questa rassegna che ormai è diventata un modello artistico e culturale per tutto il Meridione.

Giunto alla sesta edizione, Radicamenti è infatti il festival calabrese che racconta le tradizioni popolari di Mendicino e della Calabria intera. La tradizione è l’insieme di scritti, di idee, di invenzioni, di abitudini alle quali ci riferiamo ancora oggi e che rappresentano l’eredità del passato. Radicamenti nasce con l’obiettivo di raccontare il passato per mai dimenticare che quello che facciamo e diciamo diventerà tradizione per chi verrà dopo di noi, e tracciare la strada del futuro perché non basta trasmettere ciò che si è ricevuto, bisogna aggiungere del nuovo.

Un festival fortemente voluto dall’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Palermo, che sin dal suo primo mandato ha inteso valorizzare il territorio promuovendo la divulgazione della cultura attraverso la musica e la tradizione popolare, portando in poco tempo migliaia di visitatori nel centro storico del Borgo della seta fino alla vetta incontaminata di Monte Cocuzzo: luogo simbolo di Mendicino.