Suona la prima campanella: gli auguri dell’assessore alla cultura agli studenti calabresi (video)

35

Suona la prima campanella dell’anno scolastico 2019/2020 e l’assessore regionale all’Istruzione ed alle attività culturali Maria Francesca Corigliano, dal Liceo Classico Bernardino Telesio di Cosenza rivolge un augurio a tutti gli studenti.

Sono oltre 275 mila gli studenti della nostra regione che hanno varcato le soglie delle aule.

La scuola è un luogo di crescita, di relazioni, di condivisione, di apprendimento e conoscenze, ma ancor più di scambio di idee e valori da portare nel mondo, per contribuire tutti insieme a renderlo ogni giorno migliore. La scuola deve unire, accogliere, mai dividere o segregare, considerare una ricchezza le disuguaglianze e mantenere acceso quel dialogo continuo e incessante, al fine di preparare i ragazzi e le generazioni future a un confronto solido e costruttivo. E’ un luogo di persone, ciascuna con le loro storie, i loro volti, le loro qualità, la loro umanità, con cui condividere e creare esperienze comuni, dove moltiplicare le opportunità, generare amicizia, solidarietà e responsabilità.

In Calabria il 55,4% degli studenti che si è iscritto alla classe prima della scuola superiore ha optato per il liceo. È da 2014-2015 che questa tendenza si conferma, anno dopo anno. Sia il liceo scientifico che il classico sono i più apprezzati dagli studenti che vedono, probabilmente, in questi due istituti le maggiori possibilità di sbocchi futuri a livello universitario . Quest’anno è stato registrato un aumento quasi del 7% degli studenti iscritti al liceo classico, un dato che inorgoglisce il dirigente del Liceo Classico Bernardino Telesio di Cosenza, Antonio Iaconianni.

Pubblicità