Accordo M5S-PD: riforma del catasto immobiliare e probabile aumento dell’imposizione fiscale

92

A cura dell’Avv. Luigi Salvatore Falco

​A seguito delle pressioni dell’Unione Europea, M5S e PD lavorano su un DDL (disegno di legge) volto alla revisione dei valori catastali che comporterà, con ogni probabilità, un deciso aumento dell’imposizione fiscale.

La revisione in questione – per anni rimandata al fine di evitare l’aumento della tassazione immobiliare già, alquanto, elevata – sembra essere oggetto di lavoro del nuovo Governo.

Infatti, il DDL in commento mira a recuperare quel mancato gettito fiscale derivante dal corrente reale valore economico di tutti quegli immobili che, attualmente, hanno una minore base imponibile a causa dei mancati aggiornamenti catastali.

Il DDL, che prospetta – a prima facie ​ un aumento della tassazione immobiliare, ha scatenato l’ira delle associazioni di categoria giacché tale riforma determinerebbe l’impantanarsi, nuovamente, di un mercato immobiliare ripresosi solo da qualche anno a seguito di una buia e lunga crisi.

 

Pubblicità