Raffa: la Città di Rende si arrende a Boville Roma. Pareggio per la Catanzarese

41

Nel massimo campionato di alto livello della Raffa seconda sconfitta consecutiva per la Città di Rende che praticamente nulla può, o quasi, contro lo strapotere della più accreditata e blasonata Boville Marino (Roma). I capitolini passano con un secco 7-1: Di Nicola e compagni si rivelano qualitativamente superiori per la neopromossa (orfana dell’infortunato Vincenzo De Rose) che realizza il punto della bandiera nel secondo tempo con la coppia Oliva-Bianco. Per la formazione calabrese ancora in evidenza il giovane Gianfranco Bianco, prossimo a partire per gli Europei Juniores di Gersthofen. All’incontro ha presenziato Vincenzo Santucci, presidente del Comitato Regionale del Lazio della Federazione Italiana Bocce.

A questo punto non si può più sbagliare perché la Città di Rende è l’unica formazione del Girone 2 ancora a zero punti. Sabato prossimo la squadra del presidente Salerno ospiterà la Fontespina di Civitanova Marche.

TABELLINO

Boville Marino-Città di Rende 7-1 (62-29)

TERNA: Palma-Santucci-Nanni vs Parise-Carbone-Veloce 8-3; INDIVIDUALI: Palma vs Parise 8-5; G. Di Nicola vs Bianco 8-2 e 8-1; COPPIE: Palma-Santucci vs De Rose (sost: 2° set Carbone)-Veloce 8-3, 8-0; G. Di Nicola-Nanni (2° set D’Agostino) vs Oliva-Bianco 6-8, 8-7

All. Boville Marino: Giulio Arcangeli (dir. Fabio Roggi)

All. Città di Rende: Gianluca Cristiano (dir. Daniele Salerno)

Direttore: Roberto Lopparelli di Perugia (arbitri: Roberto Sdringola – Paolo Ceccotti)

Catanzarese – Kennedy-A.f. Accessori 4-4 (47-50)

In Serie A2, dopo il k.o. di Terzigno (Napoli), si registra il battesimo casalingo con rimpianti, tanti, per la Catanzarese del presidente – tecnico Filippo Caliò. Nella gara diretta da Emilio Segreti, la matricola catanzarese chiude 4-4 contro la Kennedy – Af Accessori di Napoli. Dopo un bel primo tempo passato in archivio sul 2-2 (vinto il primo individuale con il capitano Giuseppe Buffa e quello post- terna con Antonello Rotundo), i catanzaresi sprecano le migliori occasioni per chiudere la partita nei set di coppia del secondo turno che vede protagonisti fra gli altri Buffa Tundo e Rotundo.Catanzarese – Kennedy-A.f. Accessori 4-4 (47-50)

Al netto dei rimpianti, perlomeno il punto conquistato fra le mura amiche permette alla Catanzarese di lasciare la casellina degli zero punti: sabato 28 ottobre di nuovo in trasferta, in casa di Belfiore Santa Rosa (Lecce).