San Mango d’Aquino, il sindaco aderisce alla Lega, la rivolta di consiglieri e assessori

Pubblicità

“L’adesione del sindaco Luca Marrelli alla Lega di Matteo Salvini è una decisione assunta a titolo personale che non impegna giunta e consiglio comunale. L’amministrazione eletta nelle elezioni del 2018 si è costituita su un impianto civico che ha unito diverse sensibilità politiche con un unico obbiettivo: operare nell’interesse della nostra comunità”.

E’ una rivolta politica quella in atto a San Mango. A firmare una nota di prese di distanza dalla decisione del sindaco di aderire alla Lega sono gli assessori: Francesco Trunzo, Francesco Marsico e i consiglieri: Luisa Fiorillo, Giusy Vescio, Serafino Gallo, Gianfranco Mastroianni, Teresa Pileggi, Aldo Grandinetti e Roberto Costanzo.

“Questa è la strada che vogliamo continuare a percorrere, lavorando insieme ma tenendo fede ognuno alle rispettive sensibilità politiche che, nel nostro caso, non sono conciliabili con il sostegno alla Lega. E’ necessaria una forte assunzione di responsabilità da parte di tutti per evitare che posizioni politiche personali possano influenzare negativamente l’operato di un’amministrazione che ha il dovere di essere all’altezza dell’altissimo consenso ricevuto dai sanmanghesi”.

 

Elezioni regionali Umbria, test per quelle calabresi?

advertisement
Web Hosting