Le calabresi di Lega Pro

15

BARI – VIBONESE 2-2

I ragazzi di Modica riescono a mantenere la decima posizione in classifica, grazie al pareggio ottenuto nella trasferta di Bari per 2-2. La Vibonese prova nell’impresa durante la seconda frazione di gioco, siglando due reti in cinque minuti portandosi sull’ 1-2; il Bari non da neanche il tempo agli ospiti di assaporare il vantaggio, che al 70’ pareggia nuovamente il risultato. I calabresi mantengono salda, per il momento, la posizione in classifica in attesa della partita tra Paganese e Catania, che dovrà essere recuperata.

RENDE – MONOPOLI  1-2

Dopo due giornate di campionato, il Rende torna a perdere. I biancorossi non riescono ad ottenere i tre punti e si devono arrendere alle reti di Cuppone e Fella (Monopoli). A pochi minuti dal termine della prima frazione di gara, i padroni di casa accorciano le distanze, ma nel secondo tempo non riescono a riacciuffare il Monopoli, che ottiene il bottino pieno allo stadio “Marco Lorenzon”. Dopo la vittoria della Sicula Leonzio, il Rende rimane solo a sei punti ultimo in classifica.

CATANZARO – AVELLINO  3-1

Il Catanzaro torna a vincere dopo quattro giornate, battendo l’Avellino in casa, sostenuto dal pubblico di casa. Aprono le danze Favalli e Nicastro a metà del primo tempo; l’Avellino prova ad accorciare le distanze, con Di Paoloantonio, ma i giallorossi chiudono i conti al 77’ con Kanoute. Grazie alla vittoria in casa, il Catanzaro si riavvicina alle zone alte della classifica riducendo il distacco dal Bari a soli tre punti.

POTENZA – REGGINA 0-3

Partita tra le due teste di serie del campionato, che si rivela un “incubo” per i padroni di casa. I granata, infatti, si impongono per tre reti a zero fuori casa confermando la prima posizione in classifica, grazie alla doppietta del solito Corazza e al gol del definitivo 0-3 di Bellomo (espulso a fine partita insieme ad Emerson). Il Potenza non riesce a riavvicinare i calabresi in classifica e si vede superare anche da Monopoli e Ternana, retrocedendo i quarta posizione.