Serie B, Cosenza beffato sul finale, Scamacca regala la rimonta ai bianconeri

38

Tutto pronto per la gara valida per la tredicesima giornata di campionato di serie B tra Ascoli e Cosenza, al rientro dalla pausa.

Terreno pesante, quello del Del Duca di Ascoli dovuto dalla fitta pioggia che rende difficili le manovre d’azione di entrambe le squadre.

La formazione rossoblu prova ad imporre il proprio gioco, nei primi minuti, attraverso un pressing alto e possesso palla. Al 16’ del primo tempo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il Cosenza si porta in vantaggio con un destro preciso di Riviere, che,dopo una veloce giravolta, spedisce la palla alle spalle di Leali. L’Ascoli prova subito a riportare il risultato in parità, ma il gol di Ardemagni viene annullato per netto fuorigioco. Ne approfitta allora il Cosenza che riparte velocemente e sfrutta l’ingenuità difensiva di Brosco, che atterra Pierini in area di rigore, concedendo ai “Bruti” il penalty dello 0-2, trasformato da Bruccini.

I padroni di casa provano a riprendere le redini della partita, e grazie ad una ripartenza molto articolata l’Ascoli riesce ad aprire un varco nella retroguardia rossoblu e ad accorciare le distanze con Ninkovic al 38’. In chiusura di primo tempo il serbo si rende protagonista di un intervento al limite, spingendo Monaco contro i cartelloni pubblicitari a bordo campo, ma l’arbitro lo grazia mostrandogli solo il cartellino giallo. Dopo due minuti di recupero, il direttore di gara manda le due formazioni negli spogliatoi sul risultato di 1-2.

In avvio di ripresa secondo gol annullato all’Ascoli, ancora una volta per fuorigioco di Ardemagni sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Un Cosenza che sembra in difficolta in fase di costruzione nel secondo tempo, nonostante gli innesti di D’Orazio e Litteri. La prima chance dei rossoblu nella seconda frazione di gara arriva al 22’ con Sciaudone che, dal limite dell’area, spedisce la palla sopra la traversa. Al 71’ arriva il pareggio dell’Ascoli, con Scamacca che sfrutta una disattenzione di Leggittimo, riuscendo a sfuggire alla marcatura e a colpire indisturbato di testa, spedendo la palla in rete.

Tutto da rifare per il Cosenza, dopo esser passato in vantaggio di due misure. Occasione pericolosa all’83’ per l’Ascoli con Cavion, che non riesce a concretizzare. Ci pensa poco dopo Scamacca a completare la rimonta dell’Ascoli all’89’, siglando il gol del 3-2. Dopo i cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro, termina la partita sul risultato di 3-2.