13 milioni per valorizzare Corigliano Rossano, la soddisfazione del sindaco

fondi-corigliano-rossano-centri-storici
Pubblicità

Da una parte, la valorizzazione degli attrattori culturali e naturalistici della Città con i suoi due centri storici e la messa a sistema delle attività ad essi connessi e funzionali, nonché la valorizzazione dei beni di proprietà comunale a fini turistico-ricettivi. Con quattro grandi progetti: l’albergo diffuso, un centro commerciale naturale ed una specifica area nella quale verranno concentrate le attività di tipo artigianale (Le vie dell’Artigianato). Dall’altra, sperimentare un modello innovativo sociale e abitativo, quale il borgo assistito, attraverso il potenziamento del patrimonio pubblico esistente ed inutilizzato ed incrementare servizi abitativi e servizi sociali rivolti alla riduzione del disagio abitativo e quindi delle particolari fragilità sociali ed economiche nonché a sostegno delle donne vittime di violenza ed abbandono.

Risponde a questi due macro obiettivi l’investimento specifico e mirato sui due centri storici di Corigliano-Rossano per un ammontare di oltre 13 dei20 milioni di euro complessivamente previsti per i 24 diversi interventi su tutto il territorio comunale dalla Strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile e da finanziare con le risorse europee.

A dare notizia dell’approvazione, da parte della Giunta Municipale, del documento finale relativo ai Fondi di Agenda Urbana Por Calabria 2014-2020 è il Sindaco Flavio Stasi che sottolinea come il preciso indirizzo politico adottato dall’Esecutivo sia stato quello di concentrare proprio sui due centri storici della Città ben oltre la metà della dote finanziaria prevista, con un duplice e concreto obiettivo strategico: migliorarne anzi tutto la fruibilità e la vivibilità e farne esplodere lo straordinario potenziale ricettivo, turistico ed attrattivo.

A breve – fa sapere inoltre il  sindaco Flavio Stasi– saranno predisposte dagli uffici le relative manifestazioni di interesse per tutti i soggetti interessati a cogliere questa straordinaria opportunità di crescita e sviluppo sociale, culturale, turistica ed economica per Corigliano-Rossano.  Dalla realizzazione di due centri commerciali naturali per incentivare le attività commerciali esistenti e sostenere il riposizionamento competitivo e la capacità di adattamento al mercato al centro servizi per le attività economiche attraverso interventi di riqualificazione funzionale; dal progetto di albergo diffuso per promuovere attività ricettive e servizi ad esse legate passando per le vie dell’artigianato finalizzate ad incentivare l’insediamento delle attività nei due centri storici di Corigliano-Rossano. E poi ancora, importanti interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, di riorganizzazione funzionale e di sistemazione esterna con acquisto arredi ed attrezzature per diversi palazzi dei due Centri Storici da Palazzo S. Bernardino a Palazzo Bianchi, da Palazzo De Russis a Palazzo Garopoli, solo per citarne alcuni. – Sono, questi, i principali interventi previsti, rispettivamente, dagli assi 3 e 9.

Sono previsti, inoltre, negli assi 4, 10, 11 e 12 interventi per l’efficientamento energetico e l’installazione di sistemi di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici di proprietà pubblica per diversi palazzi sia nei due centri storici che nel resto del territorio comunale, dal Palazzo dell’Ex Ghiacciaia al Centro di Eccellenza; e, ancora, soluzioni tecnologiche per la riduzione di consumi energetici delle reti di illuminazione pubblica e soluzioni di Smart City nelle due aree urbane; interventi di riqualificazione degli edifici scolastici; servizi sociali innovativi ed interventi per favorire l’integrazione degli studenti diversamente abili.

Pubblicità