Bocce: passo avanti per le calabresi che puntano sempre più in alto

Pubblicità

Primo passo avanti verso la ribalta nazionale: la vincitrice del girone a tre cosentino del campionato di Prima Categoria di Promozione è la Città di Cosenza. Con l’ultimo pareggio per 4-4 nella gara di ritorno con l’Italia Cs, la squadra del tecnico Francesco D’Ambrosio stacca il biglietto per la finale regionale, chiudendo la fase provinciale al primo posto con 7 punti in classifica. Il percorso della squadra cosentina, nelle cui fila militano i campioni italiani di terna in carica Domenico Giannotta, Andrea Granata e Fabio Toteda, ha beneficiato soprattutto delle due vittorie all’andata con i cugini della San Paolo (7-1) e quelli dell’Italia (6-2), mentre al ritorno la sconfitta con la San Paolo, prima dell’ultimo pareggio con l’Italia, non hanno comunque pregiudicato la qualificazione. Venti i set totali vinti dai cosentini, 12 quelli persi. In classifica seguono la San Paolo Cs (6) e l’Italia (4).

Nella finale regionale, che vale l’accesso alla semifinale interregionale (dove l’avversaria sarà decisa nella sfida fra la vincente della Campania e quella della Basilicata), Granata e compagni affronteranno la Città di Crotone, che ha chiuso il proprio girone provinciale al primo posto con 9 punti, davanti a Scintilla Kr (6) e Paolo Araldo. Proprio con quest’ultima formazione, battuta per 5-3 nella gara di ritorno, la Città di Crotone ha ottenuto i fondamentali tre punti che le hanno permesso di sopravanzare in classifica la Scintilla e qualificarsi alla fase successiva.

La gara di andata Città di Cosenza – Città di Crotone è in programma sabato 22 febbraio nel capoluogo bruzio, ritorno sabato 29 a Crotone.

Pubblicità