Serie BKT: primo tempo fatale per il Cosenza

Pubblicità

Cosenza – Frosinone 0-2

Avvio di gara che fa ben sperare i ragazzi di Pillon. Costruiscono e si rendono pericolosi nei primi dieci minuti di gioco, ma è la squadra ospite a trovare il vantaggio, dopo il quarto d’ora di gioco, con Dionisi. I gialloazzurri continuano a pressare alto in attesa della giusta occasione, che arriva su errore dei padroni di casa favorendo il doppio vantaggio del Frosinone. L’uno due fulminante degli ospiti inibisce completamente il gioco del Cosenza, che non riesce più a costruire un’azione pericolosa per tutta la prima frazione di gara, rimanendo fermo a fare da “spettatore” mentre la squadra di Nesta continua a spingere e a creare problemi alla retroguardia rossoblu. Avvio di gara che vede il Cosenza messo in ombra dalla prestazione a ritmi serrati del Frosinone, ad eccezione dei primi dieci minuti durante i quali i padroni di casa sono stati capaci di mettere in difficoltà i ciociari. Primo tempo che si chiude sul risultato di 0-2 al termine dei primi 45’ di gioco.

Cambia l’assetto del Cosenza nella seconda frazione di gara, con l’ingresso di Schiavi per Pierini. Grazie al cambio di modulo, i padroni di casa riescono a schiacciare il Frosinone negli ultimi trenta metri in cerca del gol per riaprire il match. Ci prova Bruccini due volte, prima con un tiro dal limite – che si spegne di poco sul fondo – e poi di testa su calcio d’angolo, ma l’estremo difensore dei “leoni” gli nega la gioia del gol. I calabresi continuano a spingere, approfittando del baricentro basso del Frosinone, per costruire azioni pericolose. Si rinnova il duello Bruccini – Bardi a poco più di venti minuti dalla fine su calcio di punizione; il capitano dei “lupi” lascia partire un tiro rasoterra che passa sotto la barriera ma non sorprende il numero uno dei “leoni” che devia in angolo; la seconda frazione di gara viene dominata dai padroni di casa che non trovano, però, la via del gol.

Primo tempo fatale per il Cosenza, colpevole di non essere riuscito a rientrare subito in partita dopo i due errori che hanno portato al doppio vantaggio del Frosinone. Al termine della gara il Cosenza può solo rammaricarsi per l’atteggiamento dimostrato nei primi 45′ di gioco, sicuramente non sufficiente per affrontare il Frosinone.


Cosenza: Perina; Idda; Capela; Casasola; Lazaar; Bruccini; Kanoutè; Sciaudone; Carretta; Asencio; Pierini.

Panchina: Saracco; Quintiero; Schiavi; Bittante; Corsi; Monaco; Broh; Prezioso; Sueva; Bàez; Machach; Bahlouli.

Allenatore: Giuseppe Pillon

Frosinone: Bardi; Ariaudo; Brighenti; Capuano; Maiello; Salvi; Rohdén; Haas; D’Elia; Novakovich; Dionisi.

Panchina: Iacobucci; Vilardi; Trovato; Krajnc; Szyminski; Beghetto; Tribuzzi; Vitale; Zampano; Luciani; Citro.

Allenatore: Alessandro Nesta

Arbitro: Sig. Ros di Pordenone

Assistenti: Sig. Robilotta di Sala Consilina; sig. Saccenti

IV Uomo: Sig. Cascione di Nocera Inferiore

Marcatori: Dionisi (FRO); Novakovich(FRO);

Sostituzioni: Schiavi per Pierini (COS); Baez per Casasola (COS); Vitale per Haas (FRO); Machach per Kanoutè (COS); Citro per Dionisi (FRO).

Ammoniti: Kanoutè (COS); Bruccini (COS); Haas (FRO); Maiello (FRO); Salvi (FRO); Schiavi (COS).

Espulsi: ///

Recupero: 0’ pt; 5’st.

 

Pubblicità