Sab 31 Lug 2021
Advertising
Home Economia Economia e Lavoro Decreto maggio: ipotesi meno ore di...

Decreto maggio: ipotesi meno ore di lavoro ma stessa paga

La ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, in vista del nuovo di maggio, proporrà l’introduzione di una misura in virtù della quale l’orario di lavoro potrebbe subire una riduzione. I salari, invece, non dovrebbero diminuire, secondo quanto precisato da fonti ministeriali all’Ansa.

I contratti, stipulati con le organizzazioni sindacali più rappresentative, possono convertire parte delle ore in percorsi di formazione finanziati da un apposito fondo presso il ministero. L’obiettivo è ridurre “l’orario di lavoro senza avere decurtazioni di stipendio né gravare l’impresa di ulteriori costi, e al tempo stesso si dota il lavoratore di uno strumento di politica attiva che gli permette di acquisire nuove competenze”.

Sarebbe questa la soluzione proposta da Catalfo per gestire la fase 2, ma stando a quanto hanno sottolineato le fonti è un’idea a cui la ministra pensava già da prima che scoppiasse l’emergenza. Le stesse fonti hanno chiarito: “Ciò a patto che questa sia economicamente non svantaggiosa per il lavoratore, che sia collegata a percorsi dedicati di formazione che permettano al lavoratore di acquisire nuove competenze e professionalità, e che permetta l’assunzione di giovani“.