Ven 30 Lug 2021
Advertising
Home RUBRICHE Vitambiente L’aloe vera, un autentico concentrato di...

L’aloe vera, un autentico concentrato di salute

A cura di Valentina Martire, dott.ssa in biologia del Circolo Vitambiente di Cosenza

 

Quest’oggi vogliamo parlarvi di una pianta sicuramente nota ai più per le sue proprietà benefiche, ma di cui, probabilmente, non tutti conoscono le innumerevoli caratteristiche.

A sottolineare l’importanza salutistica di questa pianta vi sono le testimonianze risalenti ai tempi dell’Antico Egitto, per cui addirittura la regina Cleopatra usufruiva dell’aloe, in aggiunta al latte, nei suoi bagni di bellezza. Per cui, già all’epoca, la chiamavano la “pianta dell’immortalità” e ad oggi non possiamo far altro che continuare ad attribuirle questo ruolo. 

L’uso dell’aloe viene spesso collegato ad un uso prettamente topico, grazie al gel, facilmente estraibile dalle foglie integre, giovani e mature. Queste ultime caratteristiche fanno sì che le foglie contengano un maggiore quantitativo di composti nutraceutici, rispetto alle foglie vecchie. 

La funzionalità dell’aloe è, perciò, principalmente limitata, in base alle conoscenze di uso comune, a lenire ferite della pelle, come tagli, punture di insetto, bruciature e questo è possibile grazie alle sue proprietà rigeneranti, cicatrizzanti, antinfiammatorie ed umettanti. 

Il nostro obiettivo, però, è quello di rendervi note le altre numerose proprietà, a molti ignote, che si ottengono dal succo di aloe, quali le proprietà fungicide, virostatiche, antibiotiche, emostatiche e disintossicanti. In più, in accordo con numerosi studi recenti, si attribuiscono a questa pianta proprietà antiartritiche, ipoglicemiche, antidiabetiche, protettive del fegato e ancora, addirittura, riduttiva dei livelli di colesterolo totale nel sangue; inoltre, pare che abbia anche effetti antitumorali se assunta in determinate concentrazioni. Sono note anche le proprietà di bilanciamento del pH e della flora batterica intestinale, oltre che, da ricordare, la nota funzione lassativa.

In ogni modo, in base alle esigenze personali, mediche e di salute, si consiglia di fare riferimento sempre al proprio medico, anche perché, se il succo di aloe viene assunto in eccesso non sono poche le reazioni avverse che si potrebbero verificare.

Il tutto contribuisce a renderla una pianta adatta per più situazioni, da avere nelle proprie abitazioni e ideale come coadiuvante nel mantenere uno stile di vita sano ed attivo, oltre che come alimento nutraceutico da aggiungere alla propria alimentazione. L’aloe è, difatti, una pianta di facile coltivazione: essa cresce rigogliosa tutto l’anno ed essendo una pianta grassa dovrà essere scarsamente innaffiata

Questo, e tanto altro, la rendono una pianta sui generis per la salute ed il benessere delle persone.