Sab 31 Lug 2021
Advertising
Home Sanità Aprigliano, il sindaco: "Processare tamponi subito...

Aprigliano, il sindaco: “Processare tamponi subito o certificare test rapidi”

di Anna Zupi
Un momento come questo è delicato e tenere sotto controllo le piccole comunità e quelli che potrebbero diventare focolai è di primaria importanza. Alessandro Porco, primo cittadino di Aprigliano rilascia una nota rivolta ai suoi cittadini.
 “A seguito dell’episodio di Covid-19 verificatosi nel nostro territorio, è emersa, in tutta la sua evidenza, la difficoltà che le Istituzioni Sanitarie hanno nell’effettuare il classico esame attraverso il tampone rino-faringeo e, conseguentemente, a consentire agli Enti preposti l’avvio delle procedure di isolamento e tracciamento.
Ad oggi, infatti, dopo circa dieci giorni dalla autodenuncia fatta dal nostro concittadino circa la sua positività al Covid-19, L’ASP non ha potuto comunicare ufficialmente il referto proprio perché processare un tampone richiede tempi troppo lunghi e i laboratori sono sovraccarichi.
Ciononostante ho proceduto, consapevole dell’abuso, ma assumendomene la responsabilità, ad emanare l’ordinanza di isolamento per evitare il diffondersi del contagio.
La tempestività  nell’adottare i provvedimenti, in questi casi, è determinante.
Per queste ragioni, ho ritenuto di interloquire con il Responsabile Covid-19 della Provincia di Cosenza il quale, condividendo le mie preoccupazioni, mi ha assicurato che è in procinto di adottare i provvedimenti per la validità dei test rapidi, a cura dei Laboratori privati, quale valido supporto per intercettare subito i focolai e procedere all’isolamento, sollevando così i laboratori ospedalieri dal sovraccarico e ad evitare ritardi nella produzione dei referti del classico tampone che richiede troppo tempo prezioso.
Abbiamo convenuto che l’affidabilità dei test rapidi, riconosciuta sia dall’OMS che dal Ministero della Salute, è un metodo che consente rapidità nell’individuare il contagio, specie nel pieno della stagione influenzale.
Sarà presto, dunque, offerto un più efficiente servizio alla cittadinanza e le Istituzioni avranno, così, un più efficace e celere modo di comunicare e intervenire.”