Ven 18 Giu 2021
Advertising
Home Cronaca Fagnano C.: nessun positivo, ma in...

Fagnano C.: nessun positivo, ma in lockdown. Vietati gli spostamenti

“Meglio prevenire che curare”. Sarà stata questa la massima che ha ispirato il primo cittadino di Fagnano Castello Giulio Tarsitano ad emanare ieri l’ordinanza con la quale blinda il suo comune. I tre casi di positività riscontrati nel comune giorni addietro si sono negativizzati, ma il sindaco non demorde e da oggi, per un mese, fa divieto ai concittadini di oltrepassare i confini della cittadina. Un lockdown preventivo. “Al momento abbiamo allontanato il virus, ma evitiamo con i nostri sacrifici ad importarlo da paesi, anche vicini, dove il contagio è alto”. 

Dalla Residenza Municipale il 2.11.2020. Il Sindaco avv. Giulio Tarsitano

In relazione all’ordinanza n.81 del 2.11.2020,che andrà in vigore dopo la mezzanotte odierna,quindi da domani 3 novembre, un ulteriore chiarimento è dovuto per coloro che si dovessero recare fuori paese per l’acquisto di prodotti di prima necessità non rinvenibili nel nostro paese. Potranno recarsi fuori Fagnano con indicazione nell’autocerficazione dei prodotti che non riescono a trovare in loco. Così come possono recarsi fuori Fagnano, sempre con autocertificazione, coloro che debbano accudire animali fuori dal territorio comunale. Si coglie l’occasione per invitare tutti i commercianti del luogo che da domani Polizia Municipale e Carabinieri verificheranno eventuali aumento di prezzi di articoli o simili non giustificati. Coloro che praticheranno aumenti del genere subiranno le sanzioni previste dalle leggi vigenti, tra cui l’eventuale chiusura dell’esercizio. Si invitano i pensionati a richiedere agli istituti di credito la carta bancomat per evitare estenuanti file ed assembramenti soprattutto davanti le banche. Nell’autocertificazione si scriverà che l’accesso in banca fuori Fagnano è dovuto alla richiesta della carta bancomat. Quanto ai tamponi molecolari si precisa che essi sono richiesti a coloro che intendano ritornare da fuori regione,che è l’unica possibilità di ricongiungimento familiare fino al 2.12.2020. Si conferma che gli spostamenti sono consentiti per ogni forma di lavoro subordinato ed autonomo con autocertificazione il cui modulo e’ scaricabile dal sito comunale o distribuito dai volontari del gruppo comunale di protezione civile. Si rimane a disposizione per ogni altro utile chiarimento, ricordando che i casi di positività al covid anche oggi sono in aumento in Calabria, soprattutto nella nostra provincia.