Home Cronaca Commissaria ASP Cosenza: "Nessun dipendente può...

Commissaria ASP Cosenza: “Nessun dipendente può dire ciò che succede”

In data 12 novembre la commissaria dell’ASP di Cosenza Simonetta Cinzia Bettelini ha inviato una circolare ai direttori dei dipartimenti, degli spoke e dei distretti dell’Azienda Sanitaria Provinciale con la quale si ordina di non lasciare dichiarazioni senza autorizzazione. Il mancato rispetto del divieto “costituirà illecito disciplinarmente rilevante” e sarà “fonte di responsabilità disciplinare”.

Il messaggio della commissaria è chiaro, chi si espone pubblicamente senza il suo placet sarà punito.

Cosa c’è da nascondere ? Cosa hanno da temere i vertici dell’ASP bruzia ?

Reputiamo grave e lesivo dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici questa ennesima discutibile uscita della commissaria Bettelini.

In una fase così delicata e drammatica che vede il personale dell’ASP di Cosenza impegnato a fronteggiare, in condizioni di sicurezza precarie, l’avanzata del virus, la principale preoccupazione dei vertici aziendali è minacciare i dipendenti, vietando potenziali dichiarazioni pubbliche fuori dal coro.

La commissaria Bettelini ha evidentemente una concezione della libertà di parola diversa dalla nostra. La invitiamo a concentrarsi sull’amministrazione dell’azienda e a ritirare al più presto questo vergognoso diktat.

Cosenza, 14 novembre 2020.

USB Confederazione Cosenza  COBAS Confederazione Cosenza

2020-circolare-codice-comportamento-dipendenti-asp-cosenza