Home Politica Sanità Calabria, Cotticelli “Ho operato in...

Sanità Calabria, Cotticelli “Ho operato in profonda solitudine e senza personale”

“Ho preso visione del nuovo Decreto Calabria e devo dire che molte delle indicazioni in esso contenute erano state da me più volte sollecitate al ministero in quanto il periodo che io  ho svolto in Calabria è stato caratterizzato da una profonda solitudine, da una assoluta mancanza di mezzi e di personale (la struttura commissariale era composta dal sottoscritto e da un sub commissario)”. Lo ha affermato l’ex commissario alla Sanità calabrese Saverio Cotticelli durante l’audizione  in commissione Affari Sociali della Camera per la conversione in legge del Decreto Calabria bis.

“Il supporto di mezzi e personale – ha aggiunto Cotticelli –  doveva essere fornito dalla Regione Calabria nell’ambito dello spirito di leale collaborazione istituzionale tra Governo e Regione.

In questo contesto ambientale due persone da sole hanno dovuto operare in condizioni proibitive ciononostante a maggio-giugno di quest’anno la struttura da me diretta aveva raggiunto gran parte degli obiettivi, successivamente l’atteggiamento del dipartimento Tutela della Salute è cambiato a seguito dell’arrivo del nuovo direttore generale che ha attuato una azione di potenziamento del dipartimento ma di fatto la struttura si è trovata ulteriormente isolata e pertanto non sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati”.