Home Attualità Coronavirus a Platì, il sindaco chiede...

Coronavirus a Platì, il sindaco chiede la “zona rossa”

Si richiede l’immediata istituzione, a partire da domani, della zona rossa su tutto il territorio comunale di Platì, con la programmazione intensiva di controlli, prevedendo screening di massa, al fine di tracciare e monitorare l’evoluzione del contagio, in quanto dai numeri registrati è plausibile l’esistenza di un focolaio”.

Questo l’appello del sindaco di Platì, Rosario Sergi, il quale ha inviato una lettera al prefetto di Reggio Calabria, alla Protezione civile e al presidente facente funzioni della Regione, Nino Spirlì.

I numeri della pandemia a Platì, in effetti, non inducono all’ottimismo. Sono circa 100 i casi positivi e due i decessi nel piccolo comune, di circa 3.700 abitanti, in provincia di Reggio Calabria. Una situazione allarmante, dunque, in chiara controtendenza rispetto all’orientamento teso all’allentamento delle restrizioni, col passaggio della Calabria da zona rossa a zona arancione.