Home Politica Regionali, non voteremo a febbraio. Spirlì:...

Regionali, non voteremo a febbraio. Spirlì: “La situazione è cambiata”

In Calabria non si voterà il 14 febbraio. Lo ha chiaramente il presidente facente funzioni della Regione Calabria Nino Spirlì durante una diretta facebook.

“Noi siamo qui per lavorare col buonsenso. Il governo ci ha dato una forbice temporale e noi, dopo aver parlato coi capigruppo, abbiamo individuato la data più onesta. Passando il tempo ed arrivando a dicembre ci siamo resi conto che qualcosa era cambiata: l’Rt è aumentato; allo stesso modo il numero dei contagiati è raddoppiato. Questo è indiscutibile”

“Mi sono premurato di chiedere al Governo di confermare quella famosa  forbice temporale. Il governo si è premurato di rivolgersi al Cts, il quale ha risposto che non è auspicabile il voto in questo periodo perché i contagi sono in aumento.

Nella giornata di oggi dal Ministero è arrivata la risposta – e non del Consiglio dei Ministri di ieri sera. A questo punto, ancora una volta, non aspetteremo che siano altri a decidere al nostro posto, ma in piena serenità ho contattato le rappresentanze dei partiti nazionali e regionali, il presidente del Consiglio regionale, i capigruppo, ho avuto modo di confrontarmi con la giunta e sto preparando l’atto che sarà, quanto prima, presentato con la data definitiva delle elezioni.

Per rispetto istituzionale attendo di avere un’interlocuzione con il presidente della Corte d’Appello ma vi posso assicurare che nessun calabrese sarà messo in pericolo, se non ci saranno tutte le certezza che entra ed esce sano dalla cabina elettorale”.