Home Economia Economia e Lavoro Trebisacce: la Befana porta la stabilizzazione...

Trebisacce: la Befana porta la stabilizzazione a 43 lavoratori precari

Il Comune di Trebisacce, attraverso l’azione dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Mundo, ha stabilizzato ben 43 lavoratori precari (ex LSU, LPU, Art. 7) che dal 2021 entrano a far parte a tutti gli effetti, con un contratto a tempo indeterminato, nell’organico del personale comunale. 

Termina dunque la “condanna” del precariato a vita, non solo grazie alle nuove norme poste in essere dalla Regione Calabria e dal Governo centrale che hanno storicizzato la propria parte del contributo economico necessario a questa azione, ma anche e soprattutto per merito dell’integrazione delle ore del lavoro con fondi comunale, atto che ha permesso di garantire un monte ore lavorativo minimo di 25 ore, che, dove necessario, potrà essere eventualmente accresciuto. 

Abbiamo fatto la storia di Trebisacce – ha dichiarato il Sindaco Franco Mundo – dando dopo decenni il giusto riconoscimento a lavoratori che sono diventati anno dopo anno parte integrante della macchina comunale. L’abbiamo potuto fare perché a monte di questa iniziativa c’è un percorso di riequilibrio delle casse comunali che è iniziato nella scorsa legislatura e che è proseguito senza sosta, permettendoci oggi di essere in grado di assumerci impegni nei confronti delle tante famiglie, degli uomini e delle donne che hanno vissuto la fine dell’anno e la scadenza dei loro contratti con la paura dettata dall’incertezza. Ora si apre una nuova stagione nella quale, siamo certi, la maggiore serenità permetterà un incremento dell’entusiasmo lavorativo, contribuendo alla crescita della nostra comunità e del nostro territorio. Ci siamo posti un obiettivo, l’abbiamo perseguito, stando sempre dalla parte dei lavoratori, e alla fine l’abbiamo raggiunto. Ne possiamo essere tutti fieri, anche se la soddisfazione più grande è stata incrociare gli sguardi dei nuovi dipendenti a tempo indeterminato del Comune di Trebisacce. Ogni sguardo era una storia, forte del suo lieto fine. Ma per quanto sia importante il traguardo tagliato, noi continueremo a correre per raggiungerne nuovi e prestigiosi risultati, per la crescita della nostra città”.