Home Attualità Nuovo Dpcm, dal 16 gennaio al...

Nuovo Dpcm, dal 16 gennaio al 5 marzo. Vietati spostamenti tra regioni

Nelle prossime ore, dopo il confronto tra governo e Regioni, sarà varato un nuovo Dpcm, che conterrà ulteriori disposizioni per il contenimento della pandemia. Il consiglio dei ministri convocato ieri sera alle 21,30 in piena crisi politica, ha dato il via libera al provvedimento che limita i movimenti dei cittadini anche in fascia gialla e fa entrare direttamente in fascia arancione le regioni che hanno un livello «alto» di rischio. Nella giornata di venerdì ci sarà la pubblicazione del nuovo monitoraggio: in base ai dati, il ministero della Salute stabilirà, con una ordinanza, i «colori» delle regioni.

Spostamenti vietati tra le regioni, visite agli amici soltanto in due e una volta al giorno, misure restrittive per le regioni con rischio «alto»: questo quanto il governo ha approvato nella serata di ieri.

Il governo, dunque, decide la stretta perché — come chiarito da Speranza in Parlamento — «dovremo continuare a convivere con la circolazione del virus fino a quando le vaccinazioni non avranno un forte effetto epidemiologico. Ieri è stata superata la quota di 800mila dosi somministrate arrivando al 44,6% del personale sanitario.

Nel decreto è stabilito che, «fino al 15 febbraio 2021», «è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione». Il divieto vale anche per le regioni che si trovano in fascia gialla.

Il nuovo decreto proroga inoltre anche lo stato d’emergenza fino al 30 aprile, come anticipato dal ministro Roberto Speranza al Parlamento.