Home Attualità Zona gialla, arancione e rossa: le...

Zona gialla, arancione e rossa: le Regioni che cambiano colore

A poche ore dal nuovo Dpcm tutto sembra esser più chiaro. Ecco le regole che entreranno in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo 2021, sull’intero territorio nazionale:

  • in zona gialla: è consentito spostarsi all’interno della stessa Regione una volta al giorno verso un’altra abitazione privata abitata, tra le 5.00 e le ore 22.00, fino un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono;
  • in zona arancione e rossa: è consentito spostarsi ma solo all’interno dello stesso Comune una volta al giorno verso un’altra abitazione privata abitata, tra le 5.00 e le ore 22.00, fino un massimo di due persone ulteriori a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono. Fatto salvo per gli spostamenti dai Comuni fino a 5mila abitanti entro 30 km che rimangono consentiti, con esclusione in ogni caso degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia.

A partire da domenica 17 gennaio, dunque, entreranno in vigore regole più stringenti in tutta Italia e un sistema di fasce di colore ancora più rigido. Per la conferma ufficiale bisogna attendere il nuovo report Iss settimanale che arriverà nella giornata di oggi, ma 9 Regioni potrebbero diventare zone arancioni e 3 persino rosse. Queste ultime rischiano di veder scattare il cosiddetto lockdown soft.

Le Regioni che dovrebbero restare in zona gialla

Ecco le Regioni che non dovrebbero subire alcuna variazione:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Campania
  • Sardegna
  • Toscana
  • Valle d’Aosta.

Le Regioni che potrebbero passare in zona arancione

Le Regioni e Province autonome con Rt vicino o superiore a 1, che presentano un rischio alto e che si stanno muovendo verso la zona arancione sono:

  • Friuli Venezia Giulia
  • Lazio
  • Liguria
  • Marche
  • Molise
  • Piemonte
  • Provincia autonoma di Bolzano
  • Provincia autonoma di Trento
  • Puglia
  • Umbria.

Il Veneto dovrebbe restare in zona arancione, dove si trova già.

Le Regioni che potrebbero passare in zona rossa

I nuovi parametri del monitoraggio potrebbero invece far passare in zona rossa:

  • Lombardia: indice Rt 1,24
  • Calabria: indice Rt 1,15
  • Emilia-Romagna (l’Emilia Romagna ha due indicatori oltre la soglia – l’occupazione delle terapie intensive e i posti letto in area medica, motivo per cui molto probabilmente finirà in zona rossa).