Home Cronaca Medico del 118 cosentino muore di...

Medico del 118 cosentino muore di Covid, Fismu: “Basta vittime tra sanitari”

Giuseppe De Vita, medico del 118 di 63 anni, di Trebisacce, contagiato sul lavoro di Covid19, è deceduto dopo una lunga lotta contro il virus. La commozione della Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti-Fismu, con il ricordo del segretario regionale Claudio Picarelli: “Una grande persona, molto conosciuta e apprezzata, un professionista serio, un medico sempre in prima linea nel 118, un grave lutto per tutti i colleghi, per tutti gli operatori sanitari del servizio di emergenza-urgenza. Alla sua famiglia va il nostro pensiero, un abbraccio e la nostra solidarietà”.

“La nostra comunità medica e sindacale – continua Picarelli – non dimenticherà questa tragica perdita, un professionista generoso e impegnato nella difesa dei colleghi anche attraverso la nostra sigla sindacale al quale era iscritto. Ora noi prendiamo il suo testimone e continueremo le battaglie per la tutela dei medici, a partire da quelli appunto dell’emergenza-urgenza, da sempre tra i più esposti nella lotta contro l’epidemia, al lavoro spesso a ‘mani nude’ o con organizzazione e condizioni di sicurezza insufficienti e inadeguate. La Regione, i Commissari, il Governo centrale non possono continuare a guardare dall’altro lato, permettendo lo smantellamento dei servizi sanitari, le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti e tragiche per i cittadini e per i medici. Basta vittime, basta camici bianchi morti.”.