Sab 17 Apr 2021
Advertising
Home Cronaca Cosenza, gettano materiale da cantiere nel...

Cosenza, gettano materiale da cantiere nel fiume Crati: sequestri e denunce

Sigilli ad un’area del fiume Crati tra i comuni di Cosenza e San Pietro in Guarano.

I militari delle Stazioni di Acri, San Pietro in Guarano e Spezzano Sila hanno scoperto dei cumuli di materiale da scavo in un’area attigua al corso d’acqua. Terreno e detriti provenivano dallo scavo d’un cantiere all’interno del quale si sta realizzando un palazzo.

Il materiale, trasportato con mezzi meccanici, veniva smaltito illecitamente nell’alveo del fiume Crati e serviva per riempire delle buche dal quale la stessa impresa aveva, presumibilmente, prelevato in modo illecito materiale inerte.

L’operazione, coordinata dalla Procura di Cosenza, alla quale hanno partecipato i militari ha portato alla denuncia di tre persone accusate di smaltimento illecito di rifiuti e d’aver prelevato materiale dalle sponde del fiume. L’amministratore della società e il direttore dei lavori di un costruendo fabbricato di Cosenza e il legale rappresentante della società che gestiva il terreno a San Pietro. Sono stati posti sotto sequestro il materiale trafugato, tre autocarri adibiti al trasporto, un escavatore e l’area di 7000 metri quadri adibita a discarica abusiva.