Mer 14 Apr 2021
Advertising
Home Cronaca Vibo, corruzione e falso nella pubblica...

Vibo, corruzione e falso nella pubblica istruzione:10 arresti e 19 società sequestrate

Niente ‘ndrangheta stavolta. L’inchiesta è infatti della Procura di Vibo guidata da Camillo Falvo che ha chiesto e ottenuto l’emissione di un’ordinanza di misura cautelare per l’arresto di dieci persone (otto in carcere e due agli arresti domiciliari. Ad eseguirla i carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Vibo con l’ausilio del personale dei reparto territoriali di Cosenza, Catanzaro, Reggio Calabria e Napoli oltre al supporto aereo fornito dall’8° Nucleo Elicotteri Carabinieri.

Attestati falsi e corruzione nella pubblica istruzione al centro di un’indagine clamorosa. Tra gli arrestati figurano infatti noti professionisti vibonesi operanti nel settore dell’Istruzione, circuito A.F.A.M. e istituti paritari. Un circuito costituito, tra gli altri, dai conservatori statali, dalle Accademie di Belle Arti (statali e non statali), dagli istituti musicali e da istituzioni private autorizzate dal Ministero al rilascio di titoli aventi valore legale. Gli indagati sono ritenuti responsabili in concorso, a vario titolo, di associazione a delinquere, corruzione, falso in atti destinati all’autorità giudiziaria, falso in atto pubblico, abuso d’ufficio e autoriciclaggio.

Nel corso dell’attività di esecuzione delle misure cautelari sono state anche poste sotto sequestro con decreto d’urgenza 19 società, operanti nel settore dell’Istruzione, per un valore stimato in circa 7 milioni di euro.

Ulteriori dettagli saranno forniti alle ore 10:00 nel corso della conferenza stampa che si terrà presso il Comando Provinciale di Vibo Valentia alla presenza del Procuratore della Repubblica di Vibo Valentia, Camillo Falvo.