Mar 13 Apr 2021
Advertising
Home Sport Calcio Atalanta - Crotone, la Dea dilaga...

Atalanta – Crotone, la Dea dilaga nel secondo tempo

Atalanta – Crotone

Primo tempo bello da vedere con il fulmineo vantaggio dell’Atalanta e la veloce risposta del Crotone che ringrazia i bergamaschi per un’errore d’impostazione aprendo la strada del gol a Simy che risponde a Goosens, riportando il match in parità. Nel secondo tempo tanta Atalanta, la formazione bergamasca cala il poker con le reti di Palomino, Muriel e Ilicic che si aggiungono a quella firmata da Goosens nel primo tempo. Nel finale di gara trova spazio anche Miranchuk per il 5-1 finale.

Buon avvio della Dea, ma i pitagorici mordono e spaventano 

Parte forte la formazione di Gasperini che apre, in avvio di gara, nel migliore dei modi, Goosens è bravo a staccare in area impattando bene il pallo che si infila alle spalle di Cordaz, incolpevole sul colpo di testa del centrocampista atalantino. Il Crotone soffre la velocità e il pressing dell’Atalanta che comanda con un buon giro palla; i padroni di casa hanno più volte l’occasione di raddoppiare, ma il Crotone riesce a ritornare in partita ringraziando l’Atalanta per l’errore di disimpegno che favorisce Simy abile a superare Sportiello nell’uno contro uno. Ancora un’errore della retroguardia bergamasca rischia di concedere il raddoppio rossoblù con Messias che infila bene la difesa nerazzurra, ma Sportiello è bravo a seguire il movimento e intervenire nel momento giusto, strappando la palla dai piedi del giocatore rossoblù.

I padroni di casa ci provano, ma la porta sembra diventata un tabù

Torna a spingere l’Atalanta, dopo i due disimpegni che avrebbero potuto costare lo svantaggio alla formazione bergamasca; due occasioni per Malinovskyi e una per Muriel nel finale di primo tempo, l’ucraino non trova lo specchio della porta in nessuna delle due occasioni, mentre il colombiano penetra bene tra le maglie rossoblù, ma Cordaz rimane lucido e ribatte il possibile tiro del vantaggio nero azzurro. Primo tempo che rimane inchiodato sul risultato di 1-1.

Secondo tempo tutto neroazzurro

Bastano cinque minuti, dalla ripresa, ai ragazzi di Gasperini per trovare il doppio vantaggio. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Palomino si smarca bene in mezzo all’area per infilare la rete del due a zero. Come nel primo tempo, i bergamaschi partono forte e trovano il doppio vantaggio con Muriel. Dopo la copertura Luperto è sfortunato nello scivolare nella propria area lasciando tutto lo spazio al colombiano che non si lascia sfuggire l’occasione per indirizzare la partita sul 3-1.

Il Crotone non sembra essere rientrato dagli spogliatoi, il buon primo tempo dei pitagorici lascia spazio al dominio dell’Atalanta che cala il poker con Ilicic, mettendo in cassaforte il risultato, e dilaga con il 5-1 targato Miranchuk nel finale.

Secondo tempo disastroso del Crotone che perde la concentrazione e l’atteggiamento mostrato nei primi 45’ di gioco, durante i quali ha avuto anche l’opportunità di portarsi in vantaggio grazie all’organizzazione tattica funzionale dettata dal tecnico Cosmi. Continua la striscia negativa dei pitagorici che non riescono ad abbandonare l’ultimo posto in classifica.


Atalanta: Sportiello; Djimsiti, Romero, Palomino; Maehle, Freuler, Pessina, Gosens; Malinovskyi, Ilicic; Muriel

Panchina: Rossi; Gollini; Toloi; Caldara; Ghislandi; Ruggieri; Pasalic; Miranchuk; Zapata

Allenatore: Gian Piero Gasperini

Crotone: Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; Pereira, Zanellato, Eduardo, Reca; Messias; Riviere, Simy

Panchina: Crespi; Festa; Cuomo; Marrone; Rispoli; D’Aprile; Petriccione; Rojas; Ounas; Dragus; Di Carmine

Allenatore: Serse Cosmi

Arbitro: Sig. Simone Sozza di Seregno

Assistenti: Sig. Manuel Robilotta Sala Consilina e Sig. Andrea Tardino di Milano

IV Uomo: Sig. Federico La Penna Roma 1

Marcatori: Goosens (ATA); Simy (CRO); Palomino (ATA); Muriel (ATA); Ilicic (ATA); Miranchuk (ATA);

Sostituzioni: Rispoli per Reca (CRO); Petriccione per Riviere (CRO); Cuomo per Magallan (CRO); Pasalic per Freuler (ATA); Miranchuk (ATA); Zapata per Muriel (ATA); Caldara per Romero (ATA); Marrone per Henrique (CRO); Ghislandi per Goosens (ATA);

Ammoniti: Magallan (CRO); Riviere (CRO);

Espulsi:

Recupero: 1’ p.t. ; 0’ s.t.