Mar 13 Apr 2021
Advertising
Home Attualità Covid, la svolta: arriva il vaccino...

Covid, la svolta: arriva il vaccino in compresse

Mentre la campagna vaccinale procede in tutto il mondo, nonostante i tanti intoppi come è capitato giorni fa con le fiale prodotte dall’azienda AstraZeneca, un nuovo annuncio potrebbe cambiare radicalmente la situazione.

Pare sia in arrivo, con la prima fase dei trial clinici, un vaccino contro il Covid-19 in forma di pillole. L’annuncio arriva dall’azienda Oravax, che sta lavorando sul prodotto che può completamente rivoluzionare il mercato. In una nota stampa riportata da Ansa e Agi, la società israelo-statunitense ha fatto sapere che i test avranno inizio nel secondo trimestre del 2021 e quindi già a partire da aprile.

Da uno studio preclinico sugli animali è emerso che le pastiglie di vaccino hanno prodotto anticorpi dopo una singola somministrazione. L’azienda produttrice, secondo quanto riportano i media israeliani, ha affermato che le pillole saranno in grado di garantire un’adeguata protezione anche contro le varianti del coronavirus passate e future.

Nadav Kidron, amministratore delegato di Oramed e proprietario della società Oravax, ha riassunto così i benefici di un vaccino in pillole: “Un vaccino orale eliminerebbe diverse barriere per una distribuzione rapida e su larga scala, ridurrebbe i costi di distribuzione e consentirebbe alle persone di vaccinarsi da sole a casa“.

“Mentre la facilità di somministrazione è fondamentale oggi per accelerare i tassi di inoculazione – ha concluso -, un vaccino orale potrebbe diventare ancora più prezioso nel caso in cui diventi indispensabile il richiamo annuale come per il vaccino antinfluenzale standard”.

Naturalmente, potrebbe passare ancora molto tempo prima di vedere effettivamente sugli scaffali delle farmacie italiane il vaccino da prendere in via orale, ma le speranze sono tante. Indicativamente, il nuovo vaccino potrebbe arrivare nel 2022.