Mar 30 Nov 2021
spot_img
HomeCronacaSi pente il superboss Nicolino Grande...

Si pente il superboss Nicolino Grande Aracri: tremano ‘ndrangheta, massoneria e politica

Il boss Nicolino Grande Aracriuna delle figure più importanti della ‘ndrangheta, ha iniziato a collaborare con la giustizia.

La notizia, riportata dal Quotidiano del Sud, è stata confermata all’Ansa da fonti della Dda. Il boss è a capo di una delle cosche di ‘ndrangheta più potenti con base a Cutro, nel Crotonese, ma con ramificazioni in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Condannato a vari ergastoli, la sua figura è al centro del processo Aemilia celebrato in Emilia Romagna.

Il boss di Cutro avrebbe già rilasciato un primo verbale illustrativo. Si tratta ancora dei primi atti ma, se la collaborazione dovesse andare avanti e confermarsi veritiera, si tratterebbe di un enorme passo in avanti nella lotta alla ‘ndrangheta: le informazioni in suo possesso potrebbero portare alla condanna di ‘ndranghetistipolitici e professionisti di altissimo livello. Non solo in Calabria ma in tutta Italia.