Sab 18 Set 2021

sibarinet

Home Costume & Società Cultura Tommaso Greco agli studenti di Sellia:...

Tommaso Greco agli studenti di Sellia: “Non abbandonate la nostra terra”

Si è tenuto oggi alla Scuola Secondaria di Primo grado di Sellia Marina, il secondo appuntamento del progetto OCCUPAZIONE E TERRITORIO: quale strada intraprendere?, in modalità telematica interattiva, nel rispetto delle norme anticovid, che ha concepito il programma in tre tappe di incontri virtuali: 1) la casa editrice Rubbettino, già avvenuto, 2) l’azienda agricola IGreco e 3) il Presidente della Camera di Commercio di Catanzaro.

Dopo il saluto del solerte e dinamico Dirigente Giulio Comerci e l’introduzione della referente professoressa Caterina Belvedere riguardo gli obiettivi dell’iniziativa, a catturare l’attenzione dei ragazzi questa volta è stato il giovane imprenditore Tommaso Greco nella sua veste di rappresentante della nota azienda IGreco di Cariati. Con modi garbati e un linguaggio chiaro, Greco ha ben espresso, rimarcando attraverso esperienze personali, gli intenti del piano didattico dell’Istituto, ormai consolidato da anni, cioè quelli della valorizzazione della Calabria attraverso la conoscenza di realtà imprenditoriali di prestigio presenti sul territorio e quello di fornire ai giovani discenti un supporto nell’orientamento degli studi e progetti occupazionali futuri .

Gli alunni delle quattro terze medie hanno seguito con reverenziale silenzio e viva attenzione il giovane e valente relatore , che ha illustrato le attività della nota azienda, leader nel campo della produzione del vino e dell’olio. E proprio la pregevole qualità dell’olio ha reso all’azienda IGreco, locata a Cariati, ridente paese marittimo della provincia di Cosenza, la possibilità e l’orgoglio, poiché selezionata tra una miriade di altre, di essere la fornitrice in tutta Italia, Svizzera e Finlandia dei numerosi punti McDonald’s, la più famosa catena del mondo di ristoranti fast food.

Il giovane imprenditore, sollecitato anche dalle domande che gli sono state rivolte dagli alunni desiderosi di apprendere, ha toccato in maniera incisiva anche altri temi, quali quelli del rispetto delle regole, della giustizia, della lotta alla ‘ndrangheta e dell’ importanza della cultura per riuscire a costruire attività sempre più di pregio e  vanto di una regione come la Calabria, della quale essere fieri.

L’invito conclusivo e ben accolto dagli alunni è stato ” Ragazzi, non abbandonate la nostra terra: abbiamo le potenzialità e l’ingegno per farci apprezzare sempre di più in tutto il mondo e i talenti giusti da valorizzare tramite l’imprenditoria!“.