Ven 18 Giu 2021
Advertising
Home Attualità Covid: senza mascherina all'aperto. L'auspicio di...

Covid: senza mascherina all’aperto. L’auspicio di Sileri

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri è ottimista, anche se dalle sue parole traspare un velo di preoccupazione. Con le nuove riaperture, secondo Sileri, a rischiare di più sarebbero i giovani.

“Capisco le persone e il bisogno di ricominciare a fare una vita normale, serve ancora pazienza per 2-3 settimane, aspettare che si concludano le vaccinazioni di tutti gli over 80 e che si arrivi a 30 milioni di italiani coperti con almeno la prima dose di vaccino“, ha sottolineato il sottosegretario alla Salute al Corriere della Sera.

“L’unica cosa che temo davvero – ha detto – è che vaccinati anche i trentenni, si penserà che il virus sia scomparso e in pochi sotto i 30 anni si vaccineranno”.

Quando saranno raggiunti i 30 milioni (la metà della popolazione target) con almeno una dose di vaccino, bisognerà aspettare 3 settimane per avere una buona protezione, allora è chiaro che anche la mascherina all’aperto dove non c’è assembramento credo sia sensato mettersela in tasca e rimettersela in faccia quando c’è assembramento e rischio”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri a Radio 24 parlando di quando potrebbe arrivare lo stop all’obbligo delle mascherine all’aperto.

Sulle colonne de Il Messaggero Sileri ha affermato di attendersi che per metà giugno ci siano 30 milioni di persone già con la prima dose e l’Italia possa essere in zona bianca. Lo stop alle mascherine all’aperto potrebbe quindi arrivare tra poco più di un mese.

Nel frattempo, ha osservato, bisogna “continuare a rispettare le regole: mantenere la mascherina; rispettare il distanziamento; pulire sempre le mani; non assembrarsi”.