Ven 18 Giu 2021
Advertising
Home Sport Raffa, Serie A2: Catanzarese e Rende...

Raffa, Serie A2: Catanzarese e Rende festeggiano la salvezza. Cosenza supera Cafaro

Catanzarese – Franco Parise Città di Rende (CS) 5-3 (54-43)

Primo successo in casa ed ennesimo risultato utile consecutivo per la Catanzarese che supera il Città di Rende nel derby e festeggia la seconda salvezza della sua storia nella seconda massima seria. Una vittoria desiderata, la più bella della stagione per i giallorossi, dopo un derby divertente giocato nel massimo dell’agonismo e della sportività.

«All’inizio avrei messo la firma per una salvezza tranquilla, ma il nostro campionato purtroppo è stato fortemente condizionato dai risultati ottenuti in casa. Se così non fosse stato avremmo anche potuto inserirci nella lotta promozione». Lucida analisi per il tecnico dei giallorossi Franco Abramo. Ma a fine gara a sorridere è anche il collega Gianluca Cristiano perché la salvezza matematica, in virtù dei risultati di Bellizzi e dei cugini del Cosenza su Cafaro, arriva anche per la Franco Parise Città di Rende.

Le due squadre girano a metà gara sul 2-2: un set a testa nelle terne e uno negli individuali. Ma nel secondo turno viene fuori una maggior freddezza e soprattutto determinazione dei padroni di casa che lasciano agli ospiti solo un set firmato dal tandem De Rose Carmine – De Rose Vincenzo (prima della risposta di Perricelli – Bianco). Per il resto decidono le migliori giocate di Valentino e Scicchitano che hanno la meglio per 8-6 e 8-6 sugli ex di turno Buffa e Rotundo.

«Nel secondo tempo la grinta e la tenacia dei miei giocatori, in primis di Valentino Vincenzo, sono state importantissime. Superlativa è stata la prestazione di quest’ultimo nei due set di coppia che ci hanno permesso di vincere meritatamente l’incontro per 5 a 3», prosegue il tecnico Abramo. Meritano una menzione anche gli accosti del presidente-giocatore Antonio Perricelli, soddisfattissimo a fine gara, e le precise bocciate di Gianfranco Bianco per la decisiva sfida dei set di coppia. «Ringrazio tutti i componenti della mia squadra perché mi hanno dato grandi soddisfazioni», chiosa Abramo. Per i giallorossi salvezza dedicata al compianto presidente Filippo Caliò, per i biancorossi allo storico capitano Franco Parise.

Al di là del risultato, ringrazia i suoi anche il tecnico dei rendesi Gianluca Cristiano: «Sapevamo che loro avrebbero giocato al massimo delle loro possibilità, noi siamo stati meno incisivi soprattutto sulla prima coppia ma bisogna accettare il verdetto. Ringrazio il presidente Daniele Salerno e i nostri giocatori per centrato la salvezza matematica, pur subendo una sconfitta, e per l’impegno profuso in questo momento delicato per tutti noi». Sabato 5 giugno Rende farà visita ai cugini di Cosenza, mentre la Catanzarese riceverà il Bellizzi.

Città di Cosenza – La Foce 2 Magg. Salv. Cafaro (SA) 6-2 (57-43)

Passo dopo passo, punto dopo punto, si avvicina alla salvezza anche il Città di Cosenza che batte senza indugio Cafaro, attuale ultima forza del campionato. Dopo un primo turno chiuso in parità, i rossoblù costruiscono e suggellano la vittoria con un ottimo secondo tempo. Merito delle due coppie – Giannotta – Oliva e Andrea Granata – Fabio Toteda – praticamente perfette e che non lasciano spazio di manovra ai tandem avversari. Su tutte spicca la prestazione di Domenico Giannotta: impeccabile! Il risvolto più dolce della vittoria è che i tre punti conquistati avvicinano i rossoblù alla matematica salvezza nel primo anno di Serie A2. Traguardo che potrebbe arrivare già sabato 5 giugno, nell’ultimo derby della stagione, con il Città di Rende, oppure domenica 6, sempre in casa, nel recupero contro Cicciano (prima di due sfide consecutive con i napoletani). La squadra di Pasquale Granata potrà così togliersi ancora qualche soddisfazione. 

Gli altri risultati: Cicciano – Santa Chiara 3-5, Bellizzi – Aquino 2-6

Classifica: Santa Chiara 25, Aquino 22, Cicciano* 20, Catanzarese 19, Città di Rende 16, Città di Cosenza* 14, Bellizzi 6, Cafaro 5. (*una partita in meno)