Sab 24 Lug 2021
Advertising
Home Cronaca Bullismo e omofobia, il 18enne suicida...

Bullismo e omofobia, il 18enne suicida sotto il treno era calabrese

Era originario di Soverato il ragazzo di appena 18 anni che si è ucciso gettandosi sotto un treno domenica 20 giugno 2021 all’altezza di via Sestriere a Moncalieri.

Adesso si indaga per istigazione al suicidio. Pare che il giovane sia stato preso di mira per il suo orientamento sessuale. Il pm Antonella Barbera della procura di Torino ha aperto un fascicolo. Gli agenti della polfer, che hanno proceduto subito dopo la tragedia, hanno accertato che in passato il giovane era stato oggetto di gesti di bullismo perché gay dichiarato.

La madre del giovane, che abita in Calabria e non lo vedeva da Natale, ha pubblicato un lungo appello sui social network per chiedere giustizia per quanto accaduto. Gli investigatori hanno sequestrato il computer e il cellulare del giovane per verificare se, come riferito da molti suoi amici, quest’ultimo sia stato oggetto di vessazioni anche tramite i suoi profili virtuali. Su Instagram, ad esempio, era stato visto un commento, poi cancellato, con il testo “morte ai gay”.

Il giovane non ha lasciato alcun biglietto e non ha annunciato a nessuno di volersi togliere la vita, neanche al fratello maggiore che è stato l’ultimo a vederlo vivo: aveva pranzato insieme a lui poco prima della tragedia.