Gio 29 Lug 2021
Advertising
Home Cronaca Crotone, dimesso dopo 15 ore di...

Crotone, dimesso dopo 15 ore di attesa al Pronto Soccorso: rientra a casa e muore

Il pubblico ministero della Procura di Crotone, Pasquale Festa, ha aperto un procedimento penale, con l’ipotesi di reato di omicidio colposo in concorso, sulla morte, a soli 58 anni, avvenuta il 25 giugno 2021, del crotonese Nicola Petrone, iscrivendo nel registro degli indagati quattro medici dell’ospedale civile San Giovanni di Dio che lo hanno avuto in cura solo poche ore prima.

Un atto dovuto, dopo la denuncia dei fratelli dell’uomo, anche per consentire ai quattro dottori, due donne e due uomini, di nominare eventuali consulenti di parte per gli accertamenti tecnici: il Sostituto procuratore ha infatti disposto anche l’esame autoptico sulla salma, che sarà determinante per capire le cause del decesso e se sussistano eventuali responsabilità da parte dei sanitari.

Petrone, nella serata di mercoledì 23 giugno aveva accusato dolori lancinanti allo stomaco e alla schiena ed era quindi stato condotto al Pronto Soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone, dove è rimasto per 15 ore, salvo poi essere rimandato a casa, dopo alcuni accertamenti, con una terapia domiciliare, nonostante il persistere dei dolori. L’indomani mattina è stato trovato senza vita dagli stessi fratelli.